domenica 7 Agosto 2022 - 18:34
29.4 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Terni, spacciava cocaina e prendeva il reddito di cittadinanza: arrestata con 50 mila euro nel materasso

Manette per una 51enne di origini bulgare. Oltre a 30 dosi di droga, in casa la polizia ha trovato l’importante somma di denaro

TERNI – Gli agenti della sezione antidroga della squadra Mobile di Terni l’hanno fermata mercoledì pomeriggio nei pressi della sua abitazione di via Tre Venezie per un controllo. Con sé la donna – la 51enne bulgara P.P., già nota alle forze dell’ordine e coinvolta negli anni scorsi nella nota operazione ‘Daku’ – aveva sei dosi di cocaina e per questo è scattata anche la perquisizione domiciliare. Che ha fatto emergere cose decisamente interessanti.

Arresti domiciliari

Oltre a trenta dosi di cocaina pronte per essere spacciate, nell’abitazione, ben nascosti in un materasso e suddivisi in mazzette da 5 mila euro ciascuno, c’erano poco meno di 50 mila euro. Una somma importante, considerando che la 51enne nel corso degli ultimi 20 anni ha dichiarato al fisco redditi per poco meno di 20 mila euro in tutto e che dal 2018 percepisce il reddito di cittadinanza. Soldi che la stessa donna ha giustificato dicendo che erano in parte del compagno, ristretto in carcere, ed in parte provento della vendita di un’auto di proprietà di sua madre. Gli investigatori della Mobile l’hanno arrestata in flagrante, su disposizione del pm. L’udienza di convalida si è tenuta giovedì pomeriggio di fronte al giudice che, oltre a convalidare l’arresto, ha disposto nei confronti della 51enne di origini bulgare la misura degli arresti domiciliari.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]