CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, smog e polveri sottili: la città tra le peggiori 15 per sforamenti

Cronaca e Attualità Terni Politica

Terni, smog e polveri sottili: la città tra le peggiori 15 per sforamenti

Andrea Giuli
Condividi

Flash smog a Terni

TERNI – Allarme smog nella città dell’acciaio, anche se la notizia non rappresenta esattamente un inedito. Purtroppo.

Legambiente Lo certifica, comunque, una recente ricerca-classifica di Legambiente-Ecosistema urbano 2017, pubblicata lunedì scorso dal Sole 24Ore e incentrata, appunto, sulle performance ambientali delle città italiane.

Nevi La notizia è stata ripresa dal capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Raffaele Nevi, il quale sottolinea in una nota come nella ricerca “si rintracciano notizie negative per la nostra regione, in particolare per Terni che in un solo anno perde 12 posizioni (dalla 48esima alla 60esima). Ma ciò non basta. Se si va ad approfondire tutto il dossier che si può scaricare dal sito di Legambiente, si scopre che Terni è tra le prime 15 città italiane con il maggior numero di giorni fuorilegge per il superamento della soglia-limite delle polveri sottili, le peggiori per i danni alla salute che possono causare. In particolare, Terni si colloca al 15esimo posto, con sforamenti per quasi 50 giorni l’anno (ma forse, a leggere la classifica, sono quasi 60, ndr), sui 35 giorni consentiti come limite. E’ anche la prima città italiana del centro Italia a comparire in questa classifica, a parte Frosinone addirittura al secondo posto. Anche dalla lettura di questa classifica si evince la necessità di agire anche a livello governativo per riconoscere Terni come area ambientale complessa. A tal fine, torno a chiedere all’assessore all’Ambiente, Cecchini, l’assoluta necessità di attuare la mozione approvata dall’assemblea legislativa nella seduta dell’8 maggio 2017 e definire un piano di azioni straordinarie e strutturali da mettere in campo, sulla base della predisposizione di un progetto di breve, medio e lungo periodo. Non è più possibile tergiversare su un problema che impatta in modo così drammatico sulla vita delle famiglie ternane. È per tutti questi motivi che ho inviato proprio oggi una lettera all’assessore Cecchini perché riconvochi subito il tavolo istituzionale”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere