CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, si trancia le arterie col vetro, i medici gli salvano la mano

Cronaca e Attualità Terni

Terni, si trancia le arterie col vetro, i medici gli salvano la mano

Emanuele Lombardini
Condividi

 AMELIA – Un grave incidente domestico avrebbe potuto avere conseguenze terribili, ma per fortuna, l’intervento dei sanitari del Pronto Soccorso e dell’ospedale di Terni gli ha lasciato buone speranze. Si tratta di un sessantunenne di Amelia che era stato trasportato al nosocomio ternano lo scorso 3 agosto, con una grave lesione da vetro al polso destro.

Dopo essere stato stabilizzato in  in Pronto Soccorso, è stato portato in sala operatoria per essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico che ha coinvolto nella stessa seduta l’équipe di Chirurgia vascolare diretta dal dottor Fiore Ferilli e l’equipe di Microchirurgia della mano, attualmente diretta dal dottor Antonio Azzarà.

Ricovero I chirurghi vascolari sono riusciti a rivascolizzare la mano, suturando l’arteria radiale e quella ulnare, che erano state tranciate di netto, mentre i chirurghi della mano hanno riparato ben 11 tendini flessori e 2 nervi, il mediano e l’ulnare, e questo anche grazie all’impiego del microscopio operatorio, una nuova importante attrezzatura microchirurgica, recentemente acquistata dall’Azienda ospedaliera di Terni, che consente l’ingrandimento ottico di vasi e nervi con calibro di pochi decimi di millimetro. L’uomo, dopo un giorno in rianimazione, è stato trasferito nel reparto di chirurgia vascolare, dove è è tuttora ricoverato con l’arto immobilizzato e ingessato. L’intervento è tecnicamente riuscito e i risultati sembrano essere incoraggianti, ma solo dopo aver tolto il gesso ed aver effettuato la necessaria e specifica fisioterapia – sottolineano i chirurghi – sarà possibile valutare il grado di recupero funzionale della mano.

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere