CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, il nuovo prefetto De Biagi punta su dialogo, collaborazione, giovani e solidarietà

Cronaca e Attualità Terni Narni Orvieto Amelia

Terni, il nuovo prefetto De Biagi punta su dialogo, collaborazione, giovani e solidarietà

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Si è insediato formalmente venerdì mattina, a palazzo Bazzani, il nuovo prefetto di Terni, dottor Paolo De Biagi, che prende il posto della dottoressa Angela Pagluica. Nelle ultime ore, il neo-prefetto ternano ha già avuto i primi incontri e contatti con la realtà locale. Al suo arrivo, il prefetto De Biagi è stato accolto dal benvenuto del viceprefetto vicario, Andrea Gambassi, e degli altri dirigenti della Prefettura con i quali ha già avuto un breve scambio di impressioni. Sempre nella mattinata di venerdì ha incontrato i vertici delle forze dell’ordine.

Il saluto Questo, il saluto del prefetto De Biagi alla città, nell’atto del suo insediamento:

“Nel momento in cui assumo le funzioni di Prefetto della Provincia di Terni desidero esprimere l’orgoglio e la soddisfazione di affrontare un compito così rilevante e gratificante.
Considero un privilegio poter svolgere il mio primo incarico di rappresentante dello Stato sul territorio in una Provincia tanto ricca di storia, di tradizioni e di bellezze naturali.
Assicuro che profonderò ogni impegno ed energia nell’adempimento del mio compito e porrò la mia azione al servizio della comunità provinciale, riservando particolare riguardo ai giovani e a coloro che abbisognano maggiormente di attenzione e solidarietà. Rivolgo un saluto e un’attenzione particolari ai Comuni e ai cittadini colpiti dal sisma dello scorso anno,
impegnati nel percorso di completo ritorno alla normalità.
Sono certo di poter contare, come le tradizioni e la storia di questo territorio testimoniano, sulla collaborazione e sull’apporto leale, oltre che dei dirigenti e del personale della Prefettura, di tutte le Istituzioni politiche, amministrative e sociali, nel perseguimento dell’interesse e del bene comune dei cittadini.
Sono fermamente convinto che la disponibilità e capacità di lavorare insieme, di fare squadra, possono costituire lo strumento fondamentale per
raggiungere importanti risultati soprattutto in una fase, come quella attuale, in cui le risorse sono limitate e le difficoltà notevoli.
Convinto assertore del dialogo e del confronto civile, sarò sempre al fianco di coloro che si impegnano per favorire lo sviluppo sociale, economico e culturale della realtà provinciale.
Con questo impegno, desidero rivolgere il più sentito e cordiale saluto ai cittadini, alle autorità civili, militari e religiose, agli esponenti delle autonomie locali, alle forze politiche, economiche professionali e sindacali, al mondo della scuola, alle istituzioni culturali, alle forze del volontariato e agli organi di informazione di questa Provincia”.

 

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere