CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, scoppia la pace tra Comune e Briccialdi: la giunta vara la nuova convenzione

Terni Politica

Terni, scoppia la pace tra Comune e Briccialdi: la giunta vara la nuova convenzione

Andrea Giuli
Condividi

Istituto Briccialdi Terni

TERNI – Dopo una lunga e penosissima malattia, siamo probabilmente ad una svolta che consente di vedere almeno un po’ di luce nella travagliata vicenda che riguarda l’istituto musicale Briccialdi di Terni. I docenti sono in stato di agitazione e non più tardi di qualche ora fa, il neo direttore dello stesso istituto, Marco Gatti, aveva pubblicamente rivolto uno stringato e accorato appello finale all’unità interna e alla responsabilità della politica, in vista delle decisioni in merito che la giunta comunale avrebbe dovuto prendere nella seduta di mercoledì mattina per l’approvazione della nuova convenzione fra Briccialdi e Comune.

La giunta approva la nuova convenzione E, mercoledì mattina, l’esecutivo di palazzo Spada ha finalmente deliberato in tal senso. “La giunta comunale – si legge in una nota del Comune – ha approvato il rinnovo della convenzione con il Briccialdi, assicurando il sostentamento economico per il proseguo dell’attività dell’istituto superiore di studi musicali. Una delibera che ora passa all’attenzione del consiglio comunale e che oltre al rinnovo della convenzione contiene anche tutti gli altri aspetti necessari a regolare i rapporti tra Comune e Briccialdi: il piano di rientro dei crediti vantati dal Comune di Terni nei confronti dell’istituto, un piano richiesto dal consiglio comunale e dalla giunta; il controllo sull’attuazione della convenzione; il contenimento dei costi a carico del bilancio comunale; le sinergie regionali con gli altri istituti di alta formazione; gli aspetti relativi al personale amministrativo in comando. La deliberazione della giunta comunale prende atto di un altro degli aspetti che necessitava di essere definito: il piano strategico triennale da parte della presidenza del Briccialdi che fissa il percorso di sviluppo dell’attività dell’istituto, un documento che consente la definizione di una piattaforma cittadina di potenziamento del Briccialdi che permetta la collaborazione con ulteriori soggetti nel sostegno dell’attività didattica e culturale dell’istituto”.

Di Girolamo “Il Comune di Terni – ha detto il sindaco Di Girolamo – sta mantenendo fede al suo ruolo e ai suo impegni, portati avanti anche nei momenti più difficili e controversi, badando non alle polemiche, ma ad assicurare un futuro da protagonista a questa istituzione formativa e culturale che dà prestigio a Terni e al suo territorio. Siamo convinti che ulteriori coinvolgimenti a sostegno del Briccialdi siano possibili. Continuiamo a prestare attenzione alla procedura del disegno di legge sulle disposizioni in materia di statizzazione degli istituti musicali pareggiati che è al momento al vaglio del Senato. Ringrazio per l’impegno il senatore Gianluca Rossi, autore di emendamenti migliorativi per un provvedimento legislativo che trova un’ampia concordia politica. La situazione degli istituti di alta formazione, sia musicali che delle belle arti, è infatti comune a tutto il Paese. A tal proposito l’Associazione nazionale dei comuni ha fatto presente alla Commissione istruzione del Senato che la statizzazione è essenziale per garantire la salvaguardia di un patrimonio e di una risorsa importante per il sistema formativo e culturale italiano, in quanto la difficile situazione finanziaria degli enti locali non consente più di garantire l’attuale impegno”.

I vertici del Briccialdi “Il mio apprezzamento è vivo e sincero – dichiara Vincenzo Bisconti, presidente del Briccialdi –, ancora una volta l’amministrazione Di Girolamo interpreta la volontà dei cittadini ternani che vogliono preservare e far crescere il proprio conservatorio. Ho consapevolezza del valore di questo impegno assunto dal sindaco e dalla Giunta, in una fase così delicata nella quale saper indirizzare le risorse verso progetti a lungo termine richiede coraggio e visione. Ma ho la certezza che l’investimento sui giovani sarà il più redditizio per questa comunità. L’impegno dei dirigenti del Comune e dei funzionari del Briccialdi credo sia stato determinante per metterci alle spalle ogni controversia. Adesso auspico che il consiglio comunale ancora una volta possa compattarsi su un tema che in passato lo ha sempre visto unito. Per quanto ci riguarda, il nostro impegno insieme al direttore, ai docenti ed al personale tutto, rimane quello di guardare avanti e di non mollare e possono star certi gli studenti, le famiglie e questa comunità che ci sostiene che anche questa volta sapremo fare di più con meno”.

Il neo-direttore dell’istituto, Marco Gatti, esprime “soddisfazione per la delibera della Giunta comunale che approva il rinnovo della Convenzione fra istituto Briccialdi e Comune di Terni. Il primo passo è compiuto e sono fiducioso che l’iter ancora da compiere per la piena adozione dell’atto non incontrerà ulteriori ostacoli. A tal proposito, richiamo ancora al più alto senso di responsabilità tutte le parti coinvolte, a protezione e sostegno del Briccialdi verso la statalizzazione”.

Prossime scadenze  Si tratta di un primo, importante passo, a cui seguiranno entro il mese di dicembre il passaggio in commissione e quello, conclusivo, in consiglio comunale e che continuerà, come dichiarato dal sindaco Di Girolamo, con l’impegno sul fronte nazionale del processo di statizzazione.

 

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere