CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Santa Maria Maddalena, tavolo col Comune: “Ma si faccia presto”

Cronaca e Attualità Terni

Terni, Santa Maria Maddalena, tavolo col Comune: “Ma si faccia presto”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI- Dopo la manifestazione di sabato scorso, il Comitato di Santa Maria Maddalena è tornato alla carica per ottenere i certificati di agibilità sulle loro case. Martedì come anticipato nel corso del sit it si sono presentati presso i nuovi uffici del comune per chiedere spiegazioni e sono stati ricevuti dal dirigente Cozzucoli. Fumata grigia, nel senso che un primo passo verso l’agibilità funzionale è stato fatto.

LEGGI: SANTA MARIA MADDALENA, PRESIDIO DEI RESIDENTI

E’ stato infatti trovato l’accordo per mettere in piedi un tavolo a cui prenderanno parte oltre al comitato e al dirigente anche il Sii e l’Ato 2. Un tavolo che partirà appena sarà presentata la richiesta ufficiale e che avrà il difficile compito di sbrogliare la matassa e verificare attraverso sopralluoghi chi ha diritto a ricevere l’agibilità funzionale: “Chiediamo solamente che tutto questo non resti sulla carta ma venga realizzato -dice il portavoce Stefano Romani – ci sono zone che per esempio, benchè abbiano tutti gli allacci a posto dal 2008 e quindi potrebbero ricevere l’agibilità funzionale, l’hanno ricevuta solo in parte: alcune abitazioni sì ed altre no, nello stesso palazzo. Perchè?”.

In questi anni, intanto, le bollette sono arrivate regolarmente: “Perchè c’è gente che paga regolarmente le bollette dell’acqua, della luce e del gas ma non ha l’agibilità? Se è tutto a posto, devono darla. Se non è tutto a posto, allora si chiederà il rimborso delle bollette, visto che l’utenza è irregolare, non essendoci l’agibilità”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere