CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, rubano in una boutique del centro e un cittadino dà l’allarme: presi

Cronaca e Attualità Terni

Terni, rubano in una boutique del centro e un cittadino dà l’allarme: presi

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Fine settimana di intensi controlli da parte della polizia di Stato, disposti dal questore Messineo, con le pattuglie della Squadra mobile e della Volante a monitorare la città.

Rapina in un negozio del centro La prima operazione è di sabato mattina, quando la pattuglia della Squadra volante è intervenuta nelle vie delle shopping del centro storico, chiamata da alcuni passanti che avevano assistito ad una rapina ai danni di una commerciante. Immediato l’arrivo degli agenti che hanno bloccato i ladri e ricostruito il fatto: poco prima erano entrati in un negozio di via Cavour e, dopo aver spinto la proprietaria nel retrobottega, le avevano rubato il portafoglio ed erano fuggiti a piedi. La donna era uscita in strada per chiedere aiuto e un passante aveva chiamato il 113, dando indicazioni sulla direzione presa dai due malfattori. Entrambi rumeni, uno di 23 anni e con precedenti penali per furto e arrestato quando era ancora minorenne a Venezia, e l’altro minorenne, hanno dichiarato di essere cugini e di essere senza fissa dimora in Italia; sono stati arrestati per rapina in concorso, con l’aggravante per quanto riguarda il maggiorenne per aver indotto un minore a commettere un reato. Il 23enne si trova nelle celle di sicurezza della Questura in attesa della direttissima delle ore 12 di lunedì e il minore, su disposizione del pm Monteleone della Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Perugia, è stato portato al Centro di prima accoglienza per minori di Firenze.

Arresto per droga Inoltre, sono stati arrestati due cittadini albanesi, entrambi incensurati e disoccupati, uno di 26 anni, con un richiesta di permesso di soggiorno presentata alla questura di Parma, e l’altro di 28, regolarmente residente a Terni. L’arresto da parte della polizia di Stato è scattato per detenzione ai fini di spaccio, in quanto trovati in possesso di circa 120 grammi di cocaina, non ancora tagliata, e più di 1.500 euro in contanti. I due albanesi sono stati visti uscire da una sala slot del centro da agenti della Squadra mobile. L’atteggiamento nervoso dei due ha indotto gli agenti ad un controllo più approfondito e nella tasca del 26enne hanno trovato una quindicina di involucri per un peso di circa 10 grammi di cocaina, mentre entrambi avevano indosso oltre 1.500 euro. A casa del 28enne sono stati trovati altri involucri di cocaina per un peso superiore ai 100 grammi, oltre a due bilancini di precisione e tutto l’occorrente per tagliare e confezionare le dosi di stupefacente. In sede di udienza di convalida dell’arresto, il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere per il 26enne, mentre il 28enne residente a Terni è stato rimesso in libertà.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere