CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Romanelli alla guida dello Spi Cgil: “Noi ci siamo: la sanità pubblica non si tocca”

Economia ed Imprese Terni

Terni, Romanelli alla guida dello Spi Cgil: “Noi ci siamo: la sanità pubblica non si tocca”

Redazione economia
Condividi
Attilio Romanelli
Attilio Romanelli

TERNI – Attilio Romanelli è il nuovo segretario generale dello Spi Cgil di Terni, il sindacato delle pensionate e dei pensionati della provincia ternana. Ad eleggere Romanelli, già segretario generale della Fiom e poi della Camera del Lavoro di Terni, è stata l’assemblea dello Spi, riunita venerdì mattina alla presenza di Ernesto Rocchi, componente della segreteria dello Spi Cgil nazionale. Romanelli è stato eletto con 51 voti a favore su 55 espressi, con due voti contrari e due schede bianche. Il nuovo segretario subentra a Luigino Mengaroni, che ha guidato la categoria negli ultimi anni e al quale è andato il sentito ringraziamento dell’assemblea e di tutta la Cgil.

Fiducia “Ringrazio le compagne e i compagni per la fiducia che mi hanno accordato – ha detto Romanelli dopo l’elezione – Il mio obiettivo sarà quello di proseguire nell’impegno di una presenza sempre più forte sul territorio, cercando di trasformare le nostre sedi e i nostri attivisti in vere e proprie sentinelle, per raccogliere tutte le sollecitazioni e i bisogni delle persone anziane e il disagio che viene vissuto da larghe fette di popolazione. Per fare questo – ha aggiunto Romanelli – avremo bisogno di impegnare tutto il corpo attivo dello Spi nell’attività sindacale, attraverso la contrattazione sociale e la tutela individuale, e in un intenso percorso di formazione e informazione, per essere sempre più pronti a rappresentare le istanze delle migliaia di persone che rappresentiamo”.
Sanità Da segnalare anche un passaggio molto netto sulla sanità: “Nessuno spazio all’allargamento del privato – ha detto Romanelli – lo Spi, insieme alla Cgil, sarà custode del patrimonio che il nostro sistema sanitario pubblico rappresenta, battendoci per migliorarlo e non smantellarlo”. Al termine dei lavori l’assemblea ha approvato un ordine del giorno con il quale lo Spi Cgil di Terni appoggia la proposta di conferire la cittadinanza onoraria della città di Terni alla senatrice Liliana Segre.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere