CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, viene ritirata la tessera da arbitro a Proietti: subito polemica

Cronaca e Attualità Terni

Terni, viene ritirata la tessera da arbitro a Proietti: subito polemica

Redazione
Condividi

TERNI – All’assessore allo Sport del Comune di Terni, Elena Proietti, è stata ritirare la tessera ufficiale da arbitro direttamente dall’Aia, l’Associazione Italiana Arbitri. E’ quanto ha stabilito la Commissione di disciplina dell’Umbria al termine del procedimento disciplinare che era stato aperto nei mesi scorsi proprio nei confronti dell’attuale amministratrice di Palazzo Spada, che nel frattempo ha dismesso gli abiti da direttore di gara.

 

La vicenda Proietti era stata deferita dal Procuratore arbitrale nazionale lo scorso 29 luglio per violazione del regolamento Aia per aver rilasciato tre interviste televisive. In particolare nelle trasmissioni tv ‘Non è l’Arena’ su La7, ‘Uno Mattina’ su Rai 1, ‘Matrix’ su Canale 5. Nel mirino anche una intervista al Corriere dello Sport, datata 23 novembre. Interviste che secondo l’Aia sono state dunque rilasciate senza autorizzazione del presidente. In quelle occasioni la Proietti tornò sul finale di partita tra Real Quadrelli-Trevi, del 7 dicembre 2014, quando, dopo il match, la stessa Proietti nel tentativo di separare i giocatori nell’ambito di una rissa era stata colpita, riportando danni permanenti a un occhio e a un orecchio. L’Aia contesta alla Proietti anche di “aver gravemente, ingiustamente e infondatamente criticato l’operato dell’Aia”.

Proietti  “Ecco l’epilogo – scrive la Proietti sul proprio profilo Facebook – di questa tragicomica vicenda, in cui chi subisce una violenza non ne può neanche parlare né denunciare pubblicamente. Dopo quindici anni di onorato servizio mi viene ritirata la tessera perché ho cercato di sensibilizzare l’opinione pubblica contro la violenza sugli arbitri! Ad maiora”. E’ la polemica, ovviamente, è servita.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere