CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, riformata la sentenza per omicidio Moracci: da ergastolo a 18 anni

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, riformata la sentenza per omicidio Moracci: da ergastolo a 18 anni

Redazione
Condividi

I presunti assassini al momento dell'arresto

TERNI – Cambia la sentenza per Elvis Epure e Gheorghe Buzdugan, i due giovani rumeni di 23 e 22 anni ritenuti gli autori materiali della rapina in casa in cui, il 28 aprile 2015 a Terni, morì soffocato il 91enne Giulio Moracci. La Corte di assise d’appello di Perugia, riformando la sentenza di primo grado ha tramutato l’ergastolo in 18 anni di reclusione a testa. I giudici hanno riqualificato l’accusa di omicidio volontario, per la quale i due imputati erano stati condannati all’ergastolo con rito abbreviato dal tribunale di Terni, a quella di omicidio preterintenzionale.

Legali di Moracci perplessi.  “Leggeremo le motivazioni, ma è una sentenza che ci lascia forti perplessità”, commenta il legale della famiglia Moracci, Andrea Colacci. In aula stamani era presente anche il figlio della vittima, Filippo. “Prova molta amarezza – spiega il suo legale – temeva una riforma della sentenza, ma non pensava a questo completo cambiamento”.

Nuovo troncone. Il prossimo 26 aprile sempre a Perugia si svolgerà invece  l’udienza di appello relativa all’altro troncone relativo all’omicidio Moracci con quattro imputati che dovevano rispondere  delle accuse di omicidio volontario con dolo eventuale, rapina, sequestro di persona e lesioni. Nella prima sentenza erano stati inflitti 26 anni di carcere a Claudio Lupi, 24 a Gianfranco Strippoli e 20 anni ciascuno per il presunto palo Daniel Buzdugan e per Angela Cioce, collaboratrice domestica.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere