CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni punta sullo sport: lavori a Piediluco, progetto nuova struttura a Maratta

Sport Altri

Terni punta sullo sport: lavori a Piediluco, progetto nuova struttura a Maratta

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – La città di Terni prova a ripartire dallo sport. Lo fa con due progetti molto diversi ma in un certo senso legati da questo doppio filo del rilancio cittadino: il centro remiero di Piediluco, privato di alcuni eventi internazionali, si rifà il look ed intanto si lavora su una nuova struttura sportiva a Maratta.

Centro Remiero Sono stati consegnati, all’impresa umbra che ha vinto l’appalto i lavori per la trasformazione del Centro Nautico D’Aloja di Piediluco della Federazione Nazionale di Canottaggio in sede per gare internazionali, ampliando la palestra, riqualificando l’estetica dell’edificio e realizzando la nuova torre da cui i giudici di gara potranno seguire l’arrivo dei canoisti. “Questi risultati – spiega l’assessore regionale alle infrastrutture Enrico Melasecche – sono l’unica risposta seria a chi, nella precedente giunta regionale, aveva aperto sconcertanti polemiche facendo perdere alla città di Terni 1 milione di euro di canoni idrici derivanti dallo sfruttamento del Lago di Piediluco quale bacino idroelettrico in alternativa all’attivazione della Cascata delle Marmore. Quella cifra è stata giustamente e formalmente richiesta dal sindaco di Terni alla Regione, in quanto prevista da una legge e solo per macroscopici errori della passata giunta regionale era confluita fra le economie del bilancio senza che l’opera prevista fosse mai stata realizzata. Quando l’attuale governo regionale si è insediato, a fine novembre 2020, ancora non era stato nominato il RUP, Responsabile Unico del Procedimento, non era stata fatta la gara per individuare il progettista ed era completamente da impostare l’iter molto articolato per operare in un contesto ambientale protetto e da preservare”.

Progetto Piediluco si avvarrà sicuramente anche del  lavoro che è stato fatto sul nuovo tratto della Terni-Rieti ma Melasecche informa che è allo studio un progetto più ampio: ” L’Umbria ha mille angoli da scoprire e valorizzare ed il programma che stiamo attivando con la collega Paola Agabiti, che cura gli aspetti turistici, prevede tutta una serie di nuove opere in fase di progettazione, realizzazione e promozione, dal sistema integrato di piste ciclabili, ai molti cammini e sentieri, che ricordano i grandi santi da S. Francesco a San Benedetto, da Santa Rita a San Valentino, il santo protettore degli innamorati, festeggiato in tutto il mondo che ben pochi però sanno essere nel novero dei santi umbri. L’Umbria ha mille angoli da valorizzare e promuovere in tutti i suoi territori in modo da implementare, in qualità e numero, i turisti che già affluiscono verso le mete più conosciute”.

Centro sportivo La Giunta comunale, su proposta dell’assessore all’urbanistica Leonardo Bordoni, ha invece approvato il progetto delle opere di urbanizzazione e lo schema di convenzione per questo impianto sportivo che comprenderà campi da tennis, da paddle e due piscine, una delle quali da 50 metri per 25.
“Oltre all’importanza anche a livello pubblico del progetto proposto dalla società immobiliare  che contribuirà – dice l’assessore Leonardo Bordoni – a rendere la città più attrattiva nel settore sportivo in ambito nazionale in linea con quanto indicato dai nostri programmi e a qualificare ulteriormente l’area dei laghi di Maratta, è opportuno sottolineare che la convenzione prevede che la stessa società fornirà gratuitamente al Comune di Terni un modulo prefabbricato edilizio da adibire a plesso scolastico quale opera di interesse pubblico, da collocarsi a discrezione dell’amministrazione comunale, in aree pubbliche. L’obiettivo è di usarlo per ospitare provvisoriamente alunni e classi di istituti scolastici mentre si eseguono i lavori di manutenzione programmati su quegli edifici, secondo le modalità concordate con l’assessorato ai lavori pubblici”. Inoltre le opere di urbanizzazione dell’area con la realizzazione di parcheggi e verde pubblico sono a carico della stessa società che realizzerà l’intervento.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere