CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni punta sulla mobilità green: progetto per 94 colonnine di ricarica auto elettriche

Cronaca e Attualità

Terni punta sulla mobilità green: progetto per 94 colonnine di ricarica auto elettriche

Redazione
Condividi

TERNI – Il sindaco Leonardo Latini e l’assessore all’ambiente Benedetta Salvati hanno partecipato oggi alla presentazione del progetto TER (Terni Electric Recharge), insieme al presidente dell’Asm Mirko Menecali, all’amministratore delegato di Acea Spa Giuseppe Gola e al presidente di Umbria Energy Paolo Ricci.

L’idea.  Il progetto “TER –Terni Electric Recharge”, presentato dalla RTI Umbria Energy e ASM Terni, prevede l’installazione di 47 colonnine doppie per 94 punti di ricarica elettrica, in 28 macro-aree strategiche della città. Le colonnine saranno di ultima generazione, di tipologia Quick e Fast, per rispondere alla crescente richiesta del mercato della mobilità elettrica e potranno essere utilizzate dai cittadini tramite un’apposita App. Umbria Energy, in qualità di mobility service provider, ha avviato una partnership con Nissan Italia per un programma di accesso alla mobilità elettrica che include per tutto il 2021 un test drive gratuito di 48 ore con una flotta di Nissan LEAF, il veicolo 100% elettrico dotato delle più avanzate tecnologie di assistenza alla guida, di un’autonomia estesa fino a circa 400 chilometri con una singola ricarica.

Latini e Salvati “La nostra Amministrazione sta lavorando molto sul tema della salvaguardia dell’ambiente – dicono il sindaco Latini e l’assessore Salvati – con l’obiettivo di contribuire a modificare e migliorare la situazione della conca ternana. Lo facciamo cercando di restituire a Terni il ruolo di avanguardia nell’innovazione che l’ha sempre caratterizzata”.
“Privilegiamo dunque i progetti innovativi, puntando in particolare sulla mobilità sostenibile.In questa strategia s’inserisce il progetto T.E.R, Terni Electric Recharge presentato oggi insieme ad Umbria Energy, Asm e Acea che ne sono protagoniste e che farà di Terni uno dei comuni italiani con il numero maggiore di colonnine per ricarica di auto elettriche private e tra i più avanzati nell’utilizzo di queste tecnologie”. “Siamo inoltre in procinto di sottoscrivere l’importante protocollo d’intesa per i bus a idrogeno e stiamo finalmente portando a termine un progetto complessivo e omogeneo di ciclabili e ciclovie incentivando così in tutti i modi l’uso delle bici in città anche attraverso il bike sharing e le nuove ciclostazioni”.
“L’obiettivo, nella visione generale – conclude il sindaco Latini – resta dunque quello di una città più intelligente e verde, capace di cogliere le opportunità in questo settore e interpretarne al meglio le innovazioni come è nel Dna della nostra comunità”.

Gola. Così invece Giuseppe Gola: “Siamo particolarmente soddisfatti di iniziare il 2021 con questa inaugurazione, che conferma il netto orientamento del gruppo Acea verso un modello di sviluppo sostenibile e l’impegno dell’azienda nella mobilità elettrica Con questo progetto contribuiamo alla diffusione di una mobilità sostenibile in un territorio in cui siamo presenti ed operiamo con le nostre società. Le colonnine installate utilizzeranno esclusivamente energia proveniente da fonti rinnovabili, in linea con gli obiettivi di decarbonizzazione, riducendo ulteriormente gli impatti ambientali. Questo investimento nell’e-mobility, settore in cui intendiamo diventare uno dei principali player, è coerente con la nostra strategia che punta a supportare la transizione energetica, nel rispetto degli obiettivi del Green Deal e dei valori del gruppo. Il nostro piano industriale prevede infatti l’installazione di oltre 2 mila 200 colonnine di ricarica entro il 2024”

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere