CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, psicosi Coronavirus: tossisce al supermercato, chiamano i carabinieri

Cronaca e Attualità

Terni, psicosi Coronavirus: tossisce al supermercato, chiamano i carabinieri

Pinocchio
Condividi
Una pattuglia dei carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri

TERNI – La psicosi collettiva del Coronavirus non conosce limiti. Nel pomeriggio di martedì si è rischiato la rissa in un discount del centro di Terni, vicino allo stadio Liberati, soltanto perchè un ragazzo, afflitto da raffreddore e mal di gola si è ‘permesso’ di tossire. Il giovane, 21 anni, si trovava alla cassa insieme alla fidanzata, quando ha tossito ripetutamente. Un uomo di 60 anni lo ha aggredito verbalmente: “”In queste condizioni è meglio che stai a casa!”. Ne esce una violenta lite verbale, col ragazzo che ha tentato invano di spiegare come fosse alle prese la classica influenza di stagione, per la quale il medico di famiglia gli ha prescritto al massimo una Tachipirina, se dovesse sopraggiungere un po’ di febbre. Nessun legame, ovviamente, con i territori dove si è sviluppato il focolaio o con persone potenzialmente “a rischio” Coronavirus. Ci sono voluti i carabinieri per sedare tutto, identificare le persone coinvolte e riportare la calma.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere