domenica 16 Maggio 2021 - 04:07
17.2 C
Rome

Terni, progetto stadio-clinica: ok della Giunta al pubblico interesse

Il sindaco Latini e l’assessore Salvati: “Procedura complessa, completata in anticipo”. Ora la delibera del Consiglio Comunale, poi la palla passerà alla Regione, dove la strada è però più in salita

TERNI – Si conclude anticipatamente il processo che ha condotto alla scontata dichiarazione di pubblico interesse per lo studio di fattibilità presentato dalla Ternana Calcio in relazione alla  “riqualificazione, valorizzazione, gestione, in condizioni di equilibrio economico – finanziario dello Stadio Libero Liberati”.

Parere scontato, che arriva dopo che il Rup Piero Giorgini ha preso atto dei 13 pareri positivi (su 18, 5 astenuti) dei soggetti coinvolti nella conferenza dei servizi.

LE DICHIARAZIONI. “Abbiamo completato una procedura complessa in anticipo sui tempi richiesti dalla normativa – dicono il sindaco Leonardo Latini e l’assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati – proprio perché siamo consapevoli dell’importanza di fornire risposte chiare e trasparenti su un progetto che così tanto appassiona la città per i suoi aspetti legati, appunto, al pubblico interesse che abbiamo potuto verificare, insieme ai nostri tecnici e a tutti gli enti coinvolti”.

“Le prescrizioni e le condizioni assegnate al proponente insieme al parere favorevole – spiega l’assessore Salvati – sono una normale procedura che serve ad accompagnare il proponente stesso dallo studio di fattibilità al progetto definitivo. Sono cioè una serie di indicazioni da parte del Comune e di tutti gli altri enti coinvolti su come impostare un progetto definitivo in raccordo con le esigenze generali e la normativa di riferimento”.

Sulla base della dichiarazione di pubblico interesse, subito dopo la prossima delibera del consiglio comunale, la Ternana Calcio Spa potrà presentare al Comune il progetto definitivo, per i successivi e conseguenti adempimenti; dal momento che il progetto definitivo comporta atti di competenza regionale- come noto – dovrà essere oggetto di conferenza dei servizi decisoria convocata dalla Regione Umbria che sarà chiamata a deliberare entro 90 giorni dalla presentazione del progetto definitivo al Comune.
“La procedura appena conclusa in questa prima fase è stata complessa – sottolineano il sindaco Latini e l’assessore Salvati – e vogliamo perciò ringraziare le nostre direzioni, gli uffici e gli altri enti e le istituzioni coinvolte per la collaborazione pur in una fase non semplice come quella che stiamo attraversando a causa della pandemia”.

Sarà più in salita la strada della clinica che nei giorni scorsi ha già trovato ostacoli. Ma intanto il progetto mette un altro tassello.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi