CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, presentato il progetto del palasport: “Obiettivo, inaugurazione nel 2023”

EVIDENZA Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, presentato il progetto del palasport: “Obiettivo, inaugurazione nel 2023”

Redazione
Condividi

L'interno del palasport

TERNI– Lunedì a Palazzo Spada è stata apposta la firma che dà il via ai lavori per la realizzazione da parte della società Salc di quello che è il nuovo Palasport, che nelle intenzioni della società vorrebbe essere inaugurato per i mondiali di scherma paralimpica del 2023. Subito dopo, nella sala consiliare è stato presentato il rendering dell’opera in una  conferenza stampa alla quale hanno partecipato il primo cittadino Leonardo Latini, l’assessore ai lavori pubblici Enrico Melasecche, il presidente della Fondazione Carit Luigi Carlini, l’architetto Sergio Annibaldi e Simon Pietro Salini titolare della SALC spa vincitrice della gara europea.

La struttura è destinata a dare un nuovo spazio alla città e si inserisce nel progetto di visione di una nuova “Terni dynamic, green, smart city”. La firma del contratto fa seguito all’aggiudicazione definitiva.

Carlini Melasecche Latini Salini, Annibaldi (foto Nunzio Foti)

“Abbiamo raggiunto un obiettivo importante in questi due anni di lavoro – afferma il presidente del CDA S.A.L.C. Simon Pietro Salini – grazie anche all’impegno dei nostri tecnici che hanno redatto il progetto preliminare e l’offerta tecnico-economica permettendoci di sottoscrivere il contratto per l’appalto della realizzazione di questa Opera. Un incarico importante affidatoci dal Comune di Terni, per dare alla città un nuovo spazio polifunzionale, un’estensione del centro abitato raggiungibile anche attraverso nuovi percorsi pedonali e ciclabili, sul fiume, nell’ottica di una città sempre più green. Ci impegneremo con l’intera comunità per realizzare una struttura all’avanguardia con i sistemi più moderni e più efficienti, nel rispetto dell’ambiente e cercando di ridurre al minimo l’impatto dei lavori sul territorio”.

Si tratta, spiega la società di un progetto con una “identità contemporanea nell’impianto architettonico, accessibilità e modularità faranno del Palasport uno spazio che potrà ospitare diversi eventi indoor e outdoor. Una realizzazione che porta nuova vitalità alla Città dello Sport, con una visione europea, che ha come obiettivi la sostenibilità, l’innovazione e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini”,

Il progetto. I lavori del Palaterni consistono in alcune opere propedeutiche demolizione e preparazione dell’area, nella ricostruzione della struttura prefabbricata di  alcuni edifici demoliti in altro sito a uso mercato ortofrutticolo e mattatoio di circa 4.000 mq.,  nella costruzione del nuovo Palasport di circa 7.000 mq., nella costruzione di edifici ad uso  commerciale e di ristorazione per circa 6.000 mq. e nella viabilità di accesso/uscita oltre ai  parcheggi a raso necessari.  Per l’esecuzione dell’opera è previsto un contributo pubblico del Comune di Terni per 3,2  milioni di euro da erogare nei primi 3 anni dell’intervento.  La durata complessiva della concessione è di 30 anni (nei quali sono previsti 1 anno per la  progettazione definitiva ed esecutiva oltre alle approvazioni + 2 anni per la costruzione  dell’opera + 27 anni per la gestione). 

La struttura.  Il progetto, che sorgerà a fianco dello stadio Liberati nell’area di Foro Boario, si è estende su 90.000 metri quadrati, per una superficie coperta di 7000 metri quadrati, 4000 posti a sedere per attività sportive che diventano 5500 per gli spettacoli, 5000 metri quadrati di attività commerciali e altri 1000 di ristorazione, 925 posti auto e 125 stalli per il mercato settimanale.

IL VIDEO RENDERING DEL PROGETTO

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere