CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, polemica sulla recita di Natale. Gli insegnanti allo scoperto: “Non è stato annullato nulla: solo strumentalizzazioni”

EVIDENZA Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, polemica sulla recita di Natale. Gli insegnanti allo scoperto: “Non è stato annullato nulla: solo strumentalizzazioni”

Redazione
Condividi

Una classe scolastica (foto d'archivio)

TERNI – “Per annullare una manifestazione, è necessario che una manifestazione sia stata organizzata. Non essendo stata organizzata alcuna manifestazione, si può dire che è stato annullato il nulla”. Inizia così una lettera scritta – “a nome e per conto di tutti gli insegnanti della scuola” – dalla docente referente del plesso scolastico di Terni finito al centro della polemica per una presunta recita natalizia ‘ vietata’ dalla dirigente scolastica.

Lettera La lettera – ripercorrendo la vicenda – spiega che il 6 novembre scorso gli insegnanti della scuola primaria, “riuniti per rispettare un ordine del giorno stabilito, hanno dedicato una parte della riunione per discutere su un’eventuale manifestazione natalizia che avrebbe coinvolto tutti gli alunni della scuola”. “Dalla discussione – viene spiegato – emergono una serie di proposte, nessuna delle quali raggiunge l’unanimità dei consensi: mercatino di Natale, tombolata, esecuzione di canti natalizi ed infine rappresentazione in cortile di un’ambientazione che ricordi quella tipica dei presepi. Per quest’ ultima si parla di creare scene di vita quotidiana con botteghe, mercati, laboratori artigianali… nessuno ha parlato di ‘quadri sulla vita di Gesù’ . Anche per questa proposta non si raggiunge l’ accordo, si decide quindi di chiedere il parere della dirigente, molto occupata in altri impegni. Alla richiesta rapida di un parere, la dirigente risponde di non ravvisarne la fattibilità”.

Proposte A questo punto, gli insegnanti “rimandano la decisione per riflettere meglio sulle diverse proposte e concordare le modalità organizzative, sentito anche il parere dei rappresentanti dei genitori durante i consigli di interclasse che si sarebbero tenuti in data 15 novembre”. “Nessuna manifestazione è stata annullata, semplicemente perché nulla era stato deciso” ribadiscono dunque gli insegnanti, che “con rammarico prendono atto che la situazione è stata strumentalmente utilizzata per fini che non attengono ai principi che guidano da sempre la nostra scuola”. “Il clamore suscitato in città lascia sbigottiti – concludono i docenti -. Quanto scritto sulla stampa locale e nazionale non corrisponde, né nelle intenzioni, né nei fatti, a quanto accaduto”.

L’assessore “Un ringraziamento alle insegnanti della scuola per aver espresso la propria opinione in totale libertà, confermando l’esistenza di progetti e manifestazioni natalizie che poi, nel corso di una riunione, si é deciso (con mio grande rammarico) di non organizzare più”: l’assessore alla Scuola del Comune di Terni Valeria Alessandrini commenta così la lettera delle docenti. “Mi auguro che a partire dal prossimo Natale – dice Alessandrini – si possano organizzare, nel rispetto di tutti i bambini di tutte le religioni, degli eventi che richiamino i reali valori del Natale di condivisione, rispetto e amore”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere