CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, picchia la compagna fino a sfondarle un rene: giovane finisce in manette

EVIDENZA Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, picchia la compagna fino a sfondarle un rene: giovane finisce in manette

Redazione
Condividi

TERNI – Continue vessazioni, botte e non solo, da parte del compagno. Alla fine la donna una giovane di 23 anni non ce l’ha fatta più e lo ha denunciato ai carabinieri di Papigno. Il giovane, coetano della donna, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e lesioni personali. Ora si trova in carcere in seguito alla convalida disposta dal giudice Massimo Zanetti su richiesta del pm Raffaele Iannella

La vicenda La vicenda è cominciata nel 2017 e vede la donna vittima di maltrattamenti da parte del compagno in crisi di astinenza da droga. Percosse che la compagna riceveva anche con in braccio la figlia di 4 mesi. La piccola, in particolare aveva iniziato a piangere disperatamente dopo che la madre schiaffeggiata al volto aveva ruotato la testa colpendola involontariamente alla nuca.

Follia Lo scorso 17 febbraio, secondo quanto si apprende dalla denuncia, la donna era finita in ospedale on gravi lesioni ad un rene e la necessità di asportarlo, dopo un periodo di riposo di un paio di settimane. Situazione che non ha fermato la follia dell’uomo, che ha continuato a percuoterla, cercando di portare la figlia con sé ed arrivando a cercarla anche presso la caserma dei carabinieri dove si era recata dopo le dimissioni temporanee dall’ospedale, per sporgere denuncia.

Non contento proprio quel giorno, il giovane, pensando che la figlia si trovasse presso l’abitazione della compagna, aveva raggiunto l’appartamento tentando di sfondare la porta per prenderla con sé. Un’azione interrotta proprio dai carabinieri del comando di Papigno con conseguente arresto e il trasferimento in carcere. L’udienza è fissata per marzo.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere