CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Parco Cardeto, il quartiere torna alla carica: “Chiediamo incontro al Comune”

Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, Parco Cardeto, il quartiere torna alla carica: “Chiediamo incontro al Comune”

Redazione
Condividi
Il Parco Cardeto
Il Parco Cardeto

TERNi– Tornano all’attacco i residenti del quartiere Cardeto. Motivo del malumore il ritardo nel progetto di riqualificazione del Parco Galigani, partiti e poi fermatisi di nuovo. Una petizione, una fiaccolata e le continue richieste senza risposta hanno esasperato i cittadini: “Non potevamo esimerci dunque – dicono i residenti – dal richiedere ancora una volta chiarimenti al riguardo alla nostra amministrazione e dal momento che siamo stati silenti per più di due mesi sull’argomento, in attesa che qualcuno ci convocasse e chiarisse cosa sta accadendo, questa mattina la nostra goccia cinese ha colpito ancora e ha presentato ai due Assessori richiesta di incontro per sapere cosa intendono fare con il nostro parco. Siamo ancora in attesa di una telefonata della ditta CIAM per la fiaccolata. La manifestazione comunque ha riscosso molto successo, circa duecento persone, con la presenza del Sindaco delle autorità e di qualche esponente comunale. Il concessionario fa orecchie da mercante e i tecnici analogamente non si fanno più sentire, ecco perché era doveroso fare una letterina pre natalizia”.

Il testo, inviato al presidente del consiglio comunale Mascio, a tutti i consiglieri e agli assessori Giacchetti e Corradi è qui di seguito: 

Oggetto: Richiesta di incontro.

In ragione di una richiesta avanzata in via del tutto ufficiosa all’Assessore Corradi dopo il suo insediamento, siamo a chiedere, come comitato di quartiere, ai referenti in indirizzo un ulteriore appuntamento per l’enorme malcontento che prevale nella zona Cardeto. 
Ancora oggi i cittadini non hanno visto la conclusione dei lavori nel parco Galigani e le promesse fatte dai precedenti assessori non sono state affatto mantenute. 
Per tale ragione come comitato di quartiere siamo a rinnovare la richiesta d’incontro. Un incontro al fine di avere ragguagli in merito alle tante problematiche esistenti.
Il comitato tiene a sottolineare ancora una volta che in una precedente richiesta fu allegata una petizione firmata da 300 residenti ed é lesivo non aver dato ancora alcuna risposta. Fiduciosi che la richiesta venga evasa in temi brevi, porgiamo  distinti saluti”

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo