CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, ‘Nutrimenti 2017’ va in archivio con successo

Eventi Terni Cultura e Spettacolo Extra

Terni, ‘Nutrimenti 2017’ va in archivio con successo

Redazione cultura
Condividi

TERNI – Si è appena conclusa l’edizione 2017 di Nutrimenti_habitat creativo, progetto promosso da Associazione Demetra nell’ambito del programma di residenza artistica regionale umbra Indisciplinarte/Demetra con il sostegno di Regione Umbria e Ministero per il  beni e le attività culturali. Gli artisti, quest’anno, sono stati selezionati attraverso un bando internazionale e sono stati Rossana Bossini (collettivo Lie-fi Palimpsest), Claudio Beorchia e Fabritia D’Intino. Durante le tre settimane trascorse a Terni, hanno ideato e realizzato, singolarmente e in gruppo, oltre dieci tra interventi partecipativi, performance e installazioni nel tessuto pubblico cittadino.

Bilancio 2017 e interventi per il ‘Concerto dai balconi di piazza del Mercato’ Il bilancio della appena trascorsa edizione di Nutrimenti_habitat creativo parla di un progetto che cresce di anno in anno e di un format che assume sempre più una propria fisionomia ben definita. Sono infatti aumentati sia le candidature al bando, sia la partecipazione di giovani e cittadini alle performance proposte. Nell’ambito della residenza artistica, Bossini, Beorchia e D’Intino hanno dato vita anche a interventi specifici pensati per l’evento dello scorso 21 ottobre, il ‘Concerto dai balconi piazza del Mercato’. Gli interventi, coerentemente con lo spirito dell’iniziativa, hanno visto gli artisti impegnati in azioni tese a rivitalizzare la zona e la comunità della piazza. È il caso dell’installazione live Discobox di Fabritia D’Intino, che ha coinvolto e fatto ballare le numerose persone intervenute per l’evento in una piazza finalmente libera dalle auto.

Interventi effimeri ma destinati a durare nel tempo. Interventi effimeri, ma anche destinati a durare nel tempo, quelli di Nutrimenti, come nel caso di Terni al Lotto e Cloth. Il primo è un progetto letterario di Claudio Beorchia, in cui i numeri delle giocate perdenti dei ternani, grazie alla Smorfia napoletana, diventano brevi componimenti poetici, che saranno poi pubblicati in una raccolta dalla casa editrice locale Morphema. Il secondo, invece, è un’installazione site specific, una trama di ventisette metri quadrati di fili di canapa, iuta e simil-iuta sintetica, che riveste un angolo dell’ex Mercato coperto. L’opera di Rossana Bossini è un ‘abito’ attraverso il quale la struttura abbandonata torna ad avere una sua ‘vita autonoma’, uno strumento di conoscenza, metafora di un riappropriarsi di quello spazio.

Sostegno alla creatività. Dal 2007, Associazione Demetra dà vita a ‘Nutrimenti’, sistema complesso di sostegno alla creatività. Nel corso degli anni, il progetto ha assunto diverse forme e ha permesso l’emersione e affermazione di numerose realtà. Nutrimenti è ora incentrato sull’incontro tra artisti e cittadini, invitandoli a essere protagonisti attivi del paesaggio urbano, a influirvi in maniera creativa e stimolante per alterarne la quotidianità, per creare comunità e superare l’estraneità che separa, per sperimentare e gettare dei semi.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere