CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, nuovo scossone in consiglio comunale: Pincardini passa al Misto

Terni Politica Extra EVIDENZA2

Terni, nuovo scossone in consiglio comunale: Pincardini passa al Misto

Redazione politica
Condividi

TERNI – “Non ci sono più le condizioni per restare nel gruppo”. Poche parole per annunciare il suo passaggio dalla Lega al Gruppo Misto. Paola Pincardini lascia il Carroccio e quindi riporta sul filo la maggioranza che sostiene il sindaco Latini che nei giorni scorsi aveva incassato il percorso inverso del consigliere Federico Brizi, uscito da Forza Italia e transitato nel misto prima di aderire alla Lega.

Malessere Una notizia, quella dell’approdo al Misto della Pincardini, che non coglie di sorpresa: già da tempo, infatti, si parlava di un malessere dell’esponente leghista. All’inizio era circolata l’ipotesi addirittura di un suo abbandono dello scranno da consigliere, adesso l’annuncio del passaggio invece al Misto, al fianco dell’altro transfuga dalla Lega, Emanuele Fiorini e di Valeria D’Acunzo, entrata di rincalzo in Forza Italia dopo la nomina della Giunta e subito dopo uscita, insieme a Brizi.

Maggioranza La maggioranza adesso può quindi contare su 12 leghisti (Anna Maria Leonelli, Devid Maggiora, Cristiano Ceccotti, Giulia Silvani, Doriana Musacchi, Paolo Cicchini, Sara Francescangeli, Monia Santini, Leonardo Bordoni, Sergio Armillei e Francesco Pocaforza, Federico Brizi), due esponenti di Fdi (Orlando Masselli e Maurizio Cecconelli), due di Forza Italia (Francesco Ferranti e Lucia Dominici) e uno di Terni Civica (Michele Rossi).

Sono 17, più i tre del Misto che tecnicamente non fanno più parte della coalizione di maggioranza e quindi, benchè sicuramente espressione originaria di quelle stesse forze, potranno decidere in autonomia cosa votare e come. Su 30 seggi, è un margine risicatissimo.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere