CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, nel fine settimana delle ‘Palme’ tornano le Giornate del Fai: visite e orari

Eventi Cronaca e Attualità Terni Cultura e Spettacolo Narni Orvieto Amelia Extra

Terni, nel fine settimana delle ‘Palme’ tornano le Giornate del Fai: visite e orari

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Tornano le giornate del Fondo ambiente italiano per il weekend delle Palme, il 24 e 25 marzo.

Conferenza stampa, i relatori L’iniziativa 2018 è stata presentata mercoledì mattina in Prefettura, alla presenza dell’architetto Silvia Giani, presidente delegazione Fai Terni, dallo stesso prefetto Paolo Di Biagi, dal vescovo di Terni-Narni-Amelia, padre Piemontese, dal commissario straordinario del Comune di Terni, Antonino Cufalo, dal presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, e dal sindaco di Amelia, Laura Pernazza.

Visite a palazzo Bazzani Per la 26esima edizione delle giornate Fai di primavera, appunto, la delegazione di Terni proporrà la visita a palazzo Bazzani, sede della Prefettura e della Provincia di Terni, costruzione di forte monumentalità progettata dall’architetto Bazzani nel 1930. Il percorso si snoderà fra gli spazi più importanti dedicati all’attività dell’Ufficio (compreso l’ufficio del Prefetto) e agli ambienti di rappresentanza. Le visite sono state programmate per sabato 24 e domenica 25 dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 17.

In Duomo Nelle stesse giornate, poi, sarà la volta anche del Duomo di Terni, imponente edificio di origini romaniche costruito a ridosso delle mura urbiche, trasformato ed ampliato in epoche rinascimentale e barocca. Particolare attenzione sarà data alla cripta, situata attualmente sotto la navata centrale della cattedrale. Le visite sono fissate sabato 24 dalle ore 9 alle 17 e domenica 25 ore 13.30 alle 17.

Castello San Pancrazio Infine, una puntata nel comprensorio amerino. Nella vasta piana compresa tra Amelia e Giove, infatti, si visiterà il castello di San Pancrazio, tra i più antichi insediamenti del territorio. Le prime documentazioni risalgono al 1046 e riferiscono dell’esistenza di una canonica, primo nucleo di attestazione di un abitato, protetto dalla costruzione di un castello. Dagli anni novanta il regista Peter Stein e l’attrice Maddalena Crippa avviano un percorso di recupero e valorizzazione della proprietà, trasformando il castello in uno spazio ispiratore dove storia, arte e natura creano un nuovo ed originale equilibrio. Le visite, sempre sabato 24 e domenica 25 ore dalle 10 alle 17.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere