CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, nasce ‘Cittadini Liberi’: “Oltre gli steccati per arginare i populismi”

Politica

Terni, nasce ‘Cittadini Liberi’: “Oltre gli steccati per arginare i populismi”

Redazione politica
Condividi

TERNI – Una associazione trasversale a livello politico, di persone unite dagli ideali europei e che a partire da questo, vogliono costruire una alternativa ai sovranismi ed ai populismi. In una chiave europea ed italiana, ma anche per una visione nuova di città. L’associazione Cittadini Liberi ha presentato il direttivo stamattina presso la Sala Dante Ciliani.

“Abbiamo avuto una lunga gestazione – dice il presidente Marco Sciarrini – ma del resto il panorama politico si è rivoluzionato. Noi mettiamo insieme persone che hanno o vengono da varie esperienze politiche, o senza nessuna e che partendo dall’ideale dell’Europa e di una società inclusiva, si possa e si debba creare una nuova realtà che superi gli steccati fra destra e sinistra e funga da argine alla minaccia che abbiamo davanti”.

Cittadini Liberi, partita a suo tempo per sostenere + Europa, oggi molto e altro, perchè si è evoluta raccogliendo esperienze varie e diverse ed adesso si presenta dunque come contenitore, come alleanza delle forze delle forze democratiche, liberali e riformatrici e che rilanci sul tema di  nuovi valori comuni fondanti, nuove modalità di partecipazione alla cosa pubblica ma anche e soprattutto  nuovi linguaggi di comunicazione ed una nuova classe dirigente.

Tre eventi. Daranno il via all’associazione tre eventi: venerdì  alle 17.30 presso la sala Ciliani una assemblea regionale con persone, associazioni e movimentii politici di impronta europeista, liberale, democratica e riformatrice nell’appuntamento denominato: “Verso un network politico umbro: l’alternativa ai populismi e alla gestione del declino”; sabato mattina dalle 10.30 al Valentino invece l’incontro con l’ex sottosegretario agli Affari Europei Sandro Gozi, l’ex sottosgretario agli Esteri e coordinatore di +Europa Benedetto della Vedova e Marco Taradash, fondatore di Centro Motore. L’incontro, denominato “Partiti, movimenti e associazioni: l’impegno dell’Italia per la nuova Europa” sarà coordinato da Elisabetta Fiorito di Radio 24. A dicembre invece, interverrà Carlo Calenda, già ministro dello Sviluppo Ecconomico, per presentare il libro “Orizzonti selvaggi. Capire la paura e ritrovare il coraggio”

Tags: