CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, nasce ‘Abili tutti’: disabili, famiglie e operatori insieme per crescere

Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, nasce ‘Abili tutti’: disabili, famiglie e operatori insieme per crescere

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Sensibilizzare sul tema dell’integrazione dei soggetti disabili attraverso progetti che coinvolgano scuola ed istituzioni. E’ con questo spirito che nasce “Abili tutti”, una nuova associazione no profit che mette insieme i disabili, le loro famiglie ma anche gli operatori. Perchè, come tiene a spiegare il presidente Yari Lupattelli: “se non si valorizza il grande lavoro che fanno gli operatori socio-sanitari, non si potranno mai valorizzare i disabili”.

Dunque il rapporto con gli operatori è al centro dell’attività dell’associazione che si pone come obiettivo quello di collaborare con le istituzioni: “Consapevolezza, dialogo e responsabilità sono le nostre tre direttive- dice Lupattelli- e soprattutto prendere coscienza che nonostante i problemi, le istituzioni sono nostre alleate e con loro dobbiamo dialogare, perchè attraverso di loro ciascun disabile possa trovare la persona giusta per il proprio problema. Le criticità ci sono, ma vanno affrontate sedendosi attorno ad un tavolino per trovare le soluzioni migliori”. Fra queste, il fatto che spesso la disabilità è al centro nell’età scolare, “ma sembra scomparire dai radar quando i nostri figli diventano adulti”, come ha spiegato uno dei due vicepresidenti, padri di ragazzi con disabilità.

Progetto. Il primo progetto sarà “Handicap scuola”: “Si tratta – dice Lupattelli di un progetto che si pone l’obiettivo di sensibilizzare sulle nuove possibilità che hanno i soggetti disabili di crescere in un ambiente che li veda dividersi fra la scuola ed ambienti residenziali e semi residenziali, sempre con l’ausilio degli operatori, senza il cui lavoro niente è possibile”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere