CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, multe a commercianti nella Ztl, Confartigianato all’attacco

Economia ed Imprese Terni Extra

Terni, multe a commercianti nella Ztl, Confartigianato all’attacco

Redazione
Condividi
La sede di Confartigianato Terni
La sede di Confartigianato Terni

TERNI – Confartigianato imprese Terni rilancia sul tema della Ztl che non coincide con gli orari degli esercizi commericiali e sul tema delle multe  che continuano di giorno in giorno ad essere notificate ai cittadini e alle imprese che accedono alle aree pedonali del centro di Terni. “La situazione – scrivono-  è sintomatica di un rapporto malato tra amministratori e amministrati”.

Confartigianato Imprese Terni continua a denunciare una “evidente incompatibilità tra il regolamento vigente e le ordinarie attività d’impresa che non solo “utilizzano” il centro città, ma soprattutto lo “servono” rendendolo vivo e vivibile per i cittadini. Tale inadeguatezza del regolamento, più volte evidenziata dall’Associazione, era nota, ma la situazione finora era “gestibile” solo perché i controlli erano “limitati” e prevalentemente non automatici” “Affermiamo con forza – dice l’associazione-che non possono essere i cittadini e le imprese a pagare le incoerenze dei regolamenti comunali di settore rispetto alle reali esigenze della città. E’ del tutto assurdo e mortificante che mentre ci si incensa con futuristici programmi di servizi innovativi integrati nell’agenda urbana o con programmi efficaci, solo sulla carta, di promozione dell’artigianato e del commercio nel centro città, non si riesca a Terni a gestire in modo certo e ragionevole le ordinarie attività di consegna dei prodotti ai pubblici esercizi per i servizi di colazione, di consegna dei giornali, di pulizia degli stabili, con particolare riferimento agli uffici pubblici, di fornitura del gas in bombole, ecc., tutte attività che per loro natura necessitano di orari di accesso diversi rispetto a quelli previsti. Riteniamo inoltre che l’attuale situazione di commissariamento del Comune di Terni non possa essere presa a pretesto per un rinvio sine die della ricerca di possibili soluzioni ai problemi delle imprese e dei cittadini. Spiacevoli situazioni, come quella denunciata, necessiterebbero invece di provvedimenti d’urgenza con adozione di correttivi per il futuro e soluzioni di buonsenso per l’immediato”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo