CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Melasecche vs Orsini, ormai è scontro al calor bianco in Comune

Politica

Terni, Melasecche vs Orsini, ormai è scontro al calor bianco in Comune

Redazione politica
Condividi

TERNI – Aria pesante in Comune. Scontro aperto fra il Pd e l’assessore Melasecche, sempre pù battitore libero dopo l’uscita di scena di Dominici. Oggi pomeriggio, pare, abbia incrociato Valdimiro Orsini del Pd ed entrambi avrebbero acceso la miccia dei propri animi caldi: “Le accuse di Orsini? Un onore”, pare abbia detto Melasecche, che ricorda sempre più il leader nazionale della Lega anche nelle espressioni. Melasecche, ha anche annunciato un esposto formale alla Corte dei Conti per la voragine di debiti che la precedente giunta ha lasciato in eredità.. “così Orsini  avrà modo di distrarsi.”

Attacco. Intanto però oggi il gruppo Pd è tornato all’attacco. “Abbiamo chiesto, insieme a tutte le opposizioni – dichiarano i  consiglieri comunali del Pd Francesco Filipponi, Valdimiro Orsini e Tiziana De Angelis – al sindaco e alla maggioranza di centrodestra  di spiegare nell’aula del consiglio comunale le motivazione che hanno portato il primo cittadino a ritirare le deleghe a un assessore di primissimo piano come quello al Bilancio e alle Partecipate. Il sindaco si è nascosto dietro al voto della sua maggioranza che ha detto no alla trattazione del punto all’ordine del giorno dello scorso consiglio comunale.
Ma almeno su due aspetti il sindaco Latini dovrebbe essere chiaro nei confronti del consiglio comunale e della città. Ci riferiamo alle dichiarazioni che l’assessore Dominici ha rilasciato nella giornata del ritiro delle deleghe. Dominici ha fatto due passaggi che spiccano più di altri: lo smontaggio della Telfer, lanciando ombre sul percorso amministrativo seguito; i rapporti con lo studio Napoletti, collega del sindaco Latini. In questo caso Dominici – continuano i consiglieri – si è limitato a dire che i rapporti politici con il sindaco nascono in quello studio al quale è legato con rapporti di lavoro che sempre Dominici dice di essere sicuro che proseguiranno ancora. Non abbiamo paura di porre questi interrogativi al sindaco, non abbiamo paura delle rappresaglie dell’assessore Melasecche. Facciano pure tutti gli esposti che vogliono alla Corte dei conti che peraltro, sul dissesto, ha già tutto quello che è stato trasmesso a marzo 2018 dal commissario prefettizio”.

Melasecche Poi l’attacco sferrato all’assessore Melasecche: “E’ ormai chiaro che sulla autonomia e sulla dignità del consiglio comunale l’assessore Melasecche ha strillato – come suo costume – ma non ha risposto nel merito.  Continueremo, in attesa delle risposte del sindaco, a chiedere se l’operazione Telfer fosse così necessaria, quali siano state le modalità dell’individuazione del consulente che ha diretto l’operazione, se i maggiori costi che si sono verificati sullo smontaggio fossero realmente non prevedibili. Aspetti, anche questi,  che forse meritano un approfondimento da parte della Corte dei Conti”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere