CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Melasecche: “Taglio selvaggio delle siepi fiorite in via Gramsci”

Cronaca e Attualità

Terni, Melasecche: “Taglio selvaggio delle siepi fiorite in via Gramsci”

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Il consigliere comunale di opposizione, Enrico Melasecche (I love Terni) ha anche, più o meno notoriamente, un certo “pollice verde”. Ed ecco allora che la sua infaticabile azione si rivolge pure alle potature degli oleandri.

“Premesso che venerdì mattina – scrive Melasecche in una interrogazione urgente – mi sono trovato a passare in via Gramsci ed ho rilevato con stupore che varie cooperative stavano massacrando le siepi di oleandri in fiore, eliminando verde e fiori con un taglio che mozzava di circa il 90% l’apparato fogliare; Che tale operazione, fatta a fine maggio, appare assurda sotto tutti i punti di vista, in quanto dannosa per le piante, inaccettabile dal punto di vista del decoro cittadino, inutilmente costosa in quanto sarebbe stato molto meglio per il Comune risparmiare quel danaro e rinviare il taglio all’anno successivo, dettata quindi solo e soltanto da ragioni tecnicamente imperscrutabili ma politicamente note a tutti. Si chiede al sindaco: 1)- come sia possibile gestire il servizio del verde pubblico in modo così maldestro da parte dell’amministrazione comunale, presumiamo senza che l’assessore al ramo nè il dirigente preposto abbiamo contezza di quanto sta accadendo; 2)- cosa pensa il sindaco se viceversa il dirigente preposto e/o l’assessore abbiano autorizzato un taglio del genere che sarebbe dovuto avvenire al più tardi in marzo; 3)- se nel capitolato sia consentito di potare alberi e siepi strutturate come quelle di Via Gramsci decisamente fuori stagione; 4)- se dirigente ed assessore abbiano avuto contezza di tali comportamenti e nel caso quali provvedimenti siano stati presi tenuto conto: del danno erariale evidente, considerato che in questi casi si rinvia di un anno il taglio, evitando di sprecare danaro pubblico; del danno prodotto alle piante;  del danno arrecato al decoro della città”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere