CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, non ci sono gli stipendi per i dipendenti: Briccialdi in sciopero

Cronaca e Attualità Terni

Terni, non ci sono gli stipendi per i dipendenti: Briccialdi in sciopero

Redazione
Condividi

TERNI – Stato di agitazione al Briccialdi. Lo hanno proclamato, al termine dell’assemblea, i dipendenti dell’istituto. Presenti all’assemblea  Marco Ciamacco (responsabile nazionale Afam Uil Rua), Tommaso Dionisi (Flc Cgil Terni) e Anna Fedeli (segreteria nazionale Flc Cgil), oltre alla Rsu che nei giorni scorsi aveva dichiarato: “Lo stato in cui versa l’iter della legge di statizzazione. Sono ancora bloccati alcuni dei fondi del 2018, ma finalmente il ministro Tria ha firmato due decreti che stanziano le risorse e stabiliscono i criteri per la statizzazione delle accademie di belle arti non statali e degli istituti superiori di studi musicali non statali. Questo crea conseguenze gravissime, che rischiano di avere conseguenze altrettanto gravi sulla stabilità del corpo docente, sulla didattica, sulla qualità che da sempre ha caratterizzato le attività del Briccialdi”.

Problemi La presidente Letizia Pellegrini aveva spieqato che mancano  tre stipendi all’appello, gennaio e febbraio 2018, gennaio 2019, ritardi  “dovuti a problemi esclusivamente di cassa, i soldi relativi sarebbero stati stanziati ma non sono stati di fatto accreditati. Per quanto riguarda quelli del 2018 si tratta di ritardi nell’accreditamento da parte del ministero, mentre quest’anno sono mancati contemporaneamente l’accredito da pare del Comune di Terni, quello della Regione Umbria e un ulteriore ritardo nell’accredito ministeriale delle risorse residue del 2018. Un disallineamento molto pesante che io spero di ripianare non appena la legge di statalizzazione potrà garantire un quadro chiaro”