CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, lavoro in nero e telecamere senza autorizzazione: denunciato

Cronaca e Attualità Terni

Terni, lavoro in nero e telecamere senza autorizzazione: denunciato

Redazione
Condividi

Una macchina dei carabinieri
TERNI – Aveva nella propria attività telecamere nel negozio senza autorizzazione e lavoratori in nero. E così è scatta la denuncia e la sospensione dell’attività per un commerciante di Terni finito al centro di un controllo del Nucleo carabinieri ispettorato del lavoro che, il giorno di Santo Stefano, hanno proceduto a una serie di controlli.

Regolarizzare Il commerciante aveva installato un impianto di videosorveglianza senza aver preventivamente informato i sindacati e senza idonea autorizzazione dell’Ispettorato del lavoro. Sempre a carico dell’esercente di nazionalità straniera è scattata la sospensione dell’attività per a la presenza di lavoratori in nero: col provvedimento in questione il titolare è tenuto a regolarizzare la posizione dei suoi dipendenti e quindi ad assumerli, nel caso non lo facesse non potrà più esercitare l’attività imprenditoriale. I carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro, sempre durante i controlli di Santo Stefano, hanno denunciato un altro negoziante per la violazione della norma entrata in vigore nel luglio scorso che prevede l’obbligo della tracciabilità delle retribuzioni dei dipendenti; nel caso specifico è stata accertata per più mensilità la corresponsione in contanti. A carico dei due commercianti sono scattate multe per 8.500 euro complessivi e ammende penali per 380 euro.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere