CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, lavoratori Eskigel in presidio: “Penalizzati dal decreto dignità”

Economia ed Imprese Terni

Terni, lavoratori Eskigel in presidio: “Penalizzati dal decreto dignità”

Redazione economia
Condividi

TERNI – Presidio e manifestazione stamattina sotto la Prefettura di Terni per il lavoratori della Eskigel.  Insieme a Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp Umbria chiedono di dare continuità occupazionale ai lavoratori impegnati con contratto in somministrazione (attraverso l’agenzia interinale Randstad), che devono avere diritti equiparabili ai colleghi contrattualizzati con contratto collettivo nazionale agroalimentare.

La vicenda. Il nodo della questione è che la Randstad, per la quale lavorano trequarti degli occupati, ha deciso di non rispettare gli accordi che prevedono la riassunzione degli stagionali, per via della legge che prevede un aumento contributivo dello o,5% introdotto dal Decreto Dignità per ogni rinnovo contrattuale. Lavoratori nuovi invece dei vecchi, da cambiare ad ogni stagionalità per aggirare la norma. Da qui la manifestazione unitaria.

I sindacati.  “La manifestazione unitaria di questa mattina ci vede sostanzialmente impegnati per un unico obiettivo – hanno fatto sapere Luca Solano di Nidil Cgil, Rocco Ricciarelli di Felsa Cisl, Roberta Giovannini di Uiltemp – che è quello di rappresentare il disagio di lavoratori stagionali. Chiediamo la revisione dell’aumento contributivo dello 0,5%, introdotto dal Decreto Dignità, ad ogni rinnovo contrattuale. Questo rischia di penalizzare ulteriormente i lavoratori più deboli e paradossalmente quelli con più anzianità lavorativa. Ciò potrebbe comportare per l’azienda una perdita di professionalità maturate nel tempo e ingenerare un pericoloso meccanismo di turn over. Il nostro auspicio – hanno aggiunto – è quello di trovare soluzioni condivise attraverso strumenti concertativi con Agenzia e Eskigel per salvaguardare la continuità occupazionale”.  Nel pomeriggio la delegazione incontrerà il Prefetto De Biagi.

 

 

Tags: