CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, l’assessore Bucari: controllate le scuole, sono agibili e lunedì avvio regolare dell’anno

Politica

Terni, l’assessore Bucari: controllate le scuole, sono agibili e lunedì avvio regolare dell’anno

Andrea Giuli
Condividi

L'assessore ai Lavori pubblici, Stefano Bucari

TERNI – Terremoto e controlli edilizi sulle scuole pubbliche. Secondo una nota del Comune di Terni fino a questa mattina sono stati verificati il 90% dei 62 edifici scolastici comunali e dai controlli effettuati dai tecnici del Comune abilitati non sono emersi danni causati dal terremoto del 24 agosto. Entro giovedì le verifiche saranno completate. In Comune, comunque, non sono giunte segnalazioni di danni anche per quanto riguarda i restanti edifici da verificare.
“Il quadro che emerge consente una regolare apertura dell’anno scolastico per lunedì prossimo, come da calendario”, ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici, Stefano Bucari che mercoledì pomeriggio incontrerà i dirigenti scolastici per fare il punto della situazione.

Intanto, nella tarda mattinata di oggi, è stata la volta di un incontro con il responsabile della direzione e con i tecnici interessati: “La situazione è chiara, non si registrano danni dovuti al terremoto dei giorni scorsi. Un dato confortante, così come è rilevante che tutti i danni prodotti dal sisma del ’97 sono stati riparati e le quattro scuole interessate da quella vicenda – la Oberdan, la Don Milani, Gabelletta e la Cianferini – sono state oggetto di lavori di ripristino e di miglioramento sismico. Tutti gli edifici scolastici comunali sono in regola con la normativa vigente, sono dunque agibili. Sicuramente per quanto attiene il miglioramento sismico degli edifici, quelli scolastici ma anche quelli pubblici e privati, occorre lavorare ancora molto. Occorrono risorse rilevanti. Noi, comunque, non rimaniamo con le mani in mano, dando priorità assoluta all’edilizia scolastica. Innanzitutto, il monitoraggio degli edifici sarà costante. All’incontro di con i dirigenti scolastici valuteremo insieme l’attivazione di corsi con la Protezione Civile per gli alunni e il personale scolastico per meglio affrontare le situazioni di rischio. Il Comune di Terni sta intensificando il suo lavoro sul fronte del censimento dello stato degli edifici e alla progettazione di possibili interventi migliorativi”.

Melasecche chiede lumi Il consigliere comunale di minoranza, Enrico Melasecche (I love Terni) ha ore sentito sulla materia un atto d’indirizzo: “Premesso che si apprende che vari edifici scolastici, anche di competenza della Provincia di Terni in quanto relativi a scuole medie superiori, non avrebbero subito ristrutturazioni adeguate da poterli dichiarare sicuri sismicamente, si invita il sindaco, anche considerate le sue funzioni di presidente della Provincia, a fare avere con la massima urgenza al consiglio comunale le schede inerenti ogni edificio pubblico nel Comune di Terni, a cominciare dalle scuole, attestanti i lavori effettuati negli anni e la certificazione relativa alla sicurezza antisismica; a presentare in consiglio comunale un programma con cui adeguare il Piano triennale delle opere pubbliche che dia priorità assoluta alla sicurezza antisismica, reperendo le relative fonti di finanziamento; a presentare una specifica relazione con le decisioni che intende prendere per quelle aule che presentano obiettive pericolosità statiche, poste a ridosso di strutture di incerta stabilità come campanili fatiscenti, torri, ecc.”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere