CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, l’arte che resiste al Coronavirus: aperta la mostra ‘Andy Warhol in the city’

Cultura e Spettacolo

Terni, l’arte che resiste al Coronavirus: aperta la mostra ‘Andy Warhol in the city’

Redazione economia
Condividi

TERNI – L’arte resiste al Coronavirus. Apertura per la mostra ‘Andy Warhol in the city” che sarà possibile visitare a Palazzo Primavera mantenendo le dovute precauzioni dettate dal decreto ministeriale di contrasto al Coronavirus. Al tagluo del nastro presenti il sindaco Leonardo Latini e l’assessore alla Cultura Andrea Giuli. Latini spiega che  “è stato un grande sforzo compiuto per veder realizzato il sogno di ospitare un evento dedicato a uno dei più importanti artisti di sempre” Sul messaggio che può trasmettere la Pop Art si è invece soffermato il testimonial Paolo Di Canio: “L’arte è vita e i colori e le forme di Warhol possono aiutarci a superare il difficile momento che stiamo attraversando. Sono orgoglioso che si possano ospitare le bellezze di questo artista che suscita emozioni e sentimenti”. La figlia di Di Canio, Lucrezia, è fra gli artisti insieme al gualdese Piergiuseppe Pesce e Mark Kostabi a completare l’offerta.

Oltre 150 le opere esposte che rimarranno in città fino al 3 maggio. Andy Warhol … in the city’ sarà visitabile mercoledì e giovedì con orario 15-19 e dal venerdì alla domenica dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 19 (biglietti di ingresso 10 euro; ridotto 7 per ragazzi dai 7 ai 18 anni; ridotto 5 per universitari e pensionati; ingresso gratuito sotto i 6 anni e per i disabili).