CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, la Lega ‘attira’ amministratori: entra il narnese Gianni Daniele

Terni Politica Narni Orvieto Amelia

Terni, la Lega ‘attira’ amministratori: entra il narnese Gianni Daniele

Andrea Giuli
Condividi

A.G.

TERNI – Molti amministratori locali dei Comuni minori dell’Umbria del Sud – sindaci, vicesindaci, assessori, ex amministratori del Narnese/Amerino e Orvietano, tutti o quasi già afferenti all’area di centrodestra – sono o stanno affluendo in blocco nella Lega salviniana.

gianni-daniele

Gianni Daniele

L’adesione del “repubblicano” narnese Daniele In realtà è l’associazione Polis (che raccoglie da tempo tali amministratori locali) che, pur rimanendo come mero strumento associativo, aderisce con tutti i suoi associati al movimento politico della Lega. Tra questi, come detto, esponenti già, a vario titolo dell’area di Centrodestra, anche se, tra questi, colpisce in qualche modo, l’entrata del meno “destrorso” di tutti, quel Gianni Daniele, più volte candidato a sindaco civico al Comune di Narni, uomo liberal-democratico, di centro e, soprattutto, di antica e riconosciuta schiatta repubblicano-mazziniana. Un bel colpo, senza dubbio, per la nuova Lega. Anche se, alla conferenza stampa di stamani, Daniele è arrivato a cose fatte. In ritardo.

Conferenza stampa Per presentare l’iniziativa, si è tenuta a Terni lunedì mattina, una conferenza stampa a cui hanno partecipato il neo segretario regionale della Lega, onorevole Caparvi, il neo senatore umbro della Lega, Briziarelli, il candidato sindaco del centrodestra, il leghista Latini e lo stesso sindaco di Attigliano, Nicchi.img_7074

Gli altri amministratori aderenti Gli altri amministratori aderenti sono: Cristiano Ceccotti, (candidato al consiglio comunale di Terni ed ex vicesindaco di Otricoli), Gianni Daniele (consigliere comune di Narni), Alessandro Dimiziani (consigliere comune di Lugnano in Teverina), Alessandro Fani (consigliere comune di Otricoli), Eligio Marazza (assessore comune di Otricoli), Francesco Mazzocchi (referente politico Calvi dell’Umbria), Daniele Nicchi (sindaco comune di Attigliano), Nico Nunzi (vice sindaco comune di Otricoli), Stefano Olimpieri (consigliere comune di Orvieto) e Daniele Rossini (referente politico Penna in Teverina).

La scelta e il manifesto di Polis “La decisione – si legge in una nota dell’associazione Polis – è maturata nel corso di questi ultimi mesi e rappresenta un approdo per cercare di dare maggiore forza ai territori che i singoli associati rappresentano. Polis ritiene che per uscire dalla ormai cronica separazione tra cittadini e politica serva necessariamente un processo innovativo che parta dal basso e che metta al centro i territori, le comunità e le specificità identitarie. In questi anni gli associati di Polis hanno rappresentato le comunità territoriali di appartenenza con ruoli e funzioni di primo piano, dimostrando serietà, competenza e consenso elettorale. Queste caratteristiche e competenze, oggi Polis le mette a disposizione della Lega, al fine di contribuire a costruire una realtà politica che abbia come punti di riferimento i territori e le identità. Polis, pertanto, si ritrova nei principi che in questi ultimi tempi hanno caratterizzato il movimento guidato da Matteo Salvini: “prima gli italiani” è un concetto fondamentale per mettere al centro gli interessi della nostro popolo e delle nostre comunità di riferimento. Polis ha sempre creduto nella sovranità popolare, nella difesa della famiglia come nucleo fondante della nostra società, nonché nella tutela di tutte le articolazioni socio-economiche che rappresentano l’ossatura della nostra Nazione. Aderendo alla Lega, porteremo all’interno del movimento tutte le nostre competenze per farlo crescere sul territorio e per aiutarlo a strutturare un progetto politico che abbia come fine lo smantellamento del sistema di potere che da troppi anni sta affossando e depotenziando la Regione Umbria. Per queste ragioni l’associazione Polis aderisce alla Lega”.img_7075

Caparvi e Latini Se l’onorevole Caparvi ha sottolineato che “oggi più di sempre la Lega può dire che questo è il partito degli amministratori locali, la cui sfida passa dalla conquista di Terni per approdare alla vittoria in Regione fra due anni” e che “il rapporto con Polis non è di oggi, ma radicato da anni”, il candidato Latini ha affermato che “oggi si sancisce un patto nel nostro territorio che è il patto della buona amministrazione, basato sul legame collaborativo con gli altri Comuni del territorio. Un patto incentrato sulle buone pratiche di governo degli enti e se governerò potrò fare conto su una squadra di collaboratori che sono in questa associazione, onesti e preparati”.

 

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere