CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, la Fiom riesce a vincere la ‘gara’ per le nuove rsu alla Faurecia

Economia ed Imprese Cronaca e Attualità Terni

Terni, la Fiom riesce a vincere la ‘gara’ per le nuove rsu alla Faurecia

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Nelle ore scorse si sono tenute, all’interno dell’azienda metalmeccanica Faurecia, le elezionimper il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie.

I risultati Questo l’esito del voto: Aventi diritto, 320 lavoratori; votanti 301, voti validi 296. La Fiom ha raccolto 146 preferenze (23 nel collegio impiegati), la Fim 108 (18 travgoi impiegati) e la Uilm 42. I metalmeccanici della Cgil con il 49,3% hanno conquistato 3 delegati (Moretti, Tabacco, Agabiti), quelli della Cisl 2 (Valentini e Leonardi) e quelli della Uil 1 (Desantis).

Uilm “In un contesto delicato – si legge in una nota della Uilm – dove le prospettive di medio termine non hanno la chiarezza che dovrebbero e dove l’azienda è da considerarsi in ritardo rispetto alle dovute rassicurazioni in merito, i lavoratori nel frattempo hanno scelto i loro rappresentanti sindacali. La Uilm esprime soddisfazione per il consenso complessivo raggiunto, che ha portato all’elezione di un delegato rsu e ha permesso di raccogliere preferenze superiori al numero degli associati. La Uilm ringrazia tutti i candidati che si sono esposti con determinazione, sviluppando un ottimo lavoro di squadra nella consapevolezza che erano diversi i fattori che ci remavano contro e nella coscienza e volontà di proseguire in un’attività visibile, concreta e centrata nel merito delle questioni, coerente e rispettosa dei lavoratori e volta concretamente alle tutele e alle rivendicazioni di loro interesse. La Uilm ringrazia tutti i lavoratori per la fiducia riposta e per il sostegno dimostrato”.

Fiom “Come Camera del Lavoro di Terni – è scritto in un comunicato della Cgil –  ci sentiamo in dovere di ringraziare tutti i lavoratori di Faurecia per la massiccia partecipazione al voto per il rinnovo delle rsu. Ringraziamo tutti coloro che hanno sostenuto la lista Fiom e ringraziamo per l’ottimo lavoro fatto dai compagni della Fiom che hanno consentito alla nostra organizzazione di essere la più votata.
Questa è la risposta migliore che il mondo del lavoro può dare in una confusa, pericolosa situazione determinatosi per responsabilità chiare e definite.  Al di là dei detrattori e dei diffamatori, la Cgil è presente in ogni luogo del lavoro privato e pubblico con un impegno giornaliero di compagne e compagni che fanno della rappresentanza, del dialogo, dell’ascolto, dell’impegno dei valori assoluti”.

Fim “La Fim Cisl – si legge in una nota in cui interviene anche il segretario regionale Fim, Liti – si è presentata all’appuntamento con una squadra totalmente motivata che ha prevalso sulle polemiche interne relative ad una campagna elettorale dove non sono mancati i colpi bassi nei confronti dei nostri delegati. Ma la Fim Cisl guarda come sempre avanti perché il contesto storico rappresenta necessariamente una sfida per il management, le maestranze e naturalmente le organizzazioni sindacali che chiederanno un cambio deciso di rotta per le relazioni sindacali che necessitano di un profondo rinnovamento al passo dei tempi che una multinazionale come la Faurecia propone a tutti i livelli. Sarebbe assurdo non giocare la partita proprio a Terni. La Fim Cisl ringrazia, oltre agli eletti, pure i candidati Francesco Dionigi, Samuele Verdastri, Gianluca Camilluzzi, Giorgio Paltriccia, Mirko Cozza e Marco Donatelli per la disponibilità di e naturalmente tutti i lavoratori che hanno riposto fiducia alla lista Fim Cisl”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere