CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, inclusione attraverso lo sport: corso a cura di ‘Special Olympics’

Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, inclusione attraverso lo sport: corso a cura di ‘Special Olympics’

Redazione
Condividi

TERNI – Inclusione nel tessuto sociale attraverso la scuola e lo sport. E’ la missione di “Progetto Scuola di Special Olympics Italia”, un percorso di inclusione degli studenti con disabilità intellettiva attraverso l’attività motoria e sportiva. promosso dal Team Umbria di Special Olympics Italia e l’Associazione Tuttingioco, impegnata già da adesso nell’organizzazione dei 23° Giochi Nazionali Estivi Special Olympics Italia che si terranno in Umbria dal 10 al 14 maggio 2017 .Il 14 ottobre alla Chiesa del Carmine presso i Giardini Pubblici della Passeggiata, dalle ore 15 alle 19, si terrà il corso di formazione sul progetto stesso.

Tennis, golf, canottaggio, tennistavolo, nuoto e atletica leggera sono le discipline che si terranno a Terni, insieme a tutta una serie di attività collaterali che interesseranno tutta l’Umbria. In quei giorni sono attesi almeno 1.000 atleti e 1.800 tra dirigenti, tecnici, giudici, arbitri, volontari e familiari. Nei giorni della manifestazione si prevede un grande impatto complessivo sul sistema ricettivo locale con delegazioni provenienti da Germania, Olanda, Norvegia, Svezia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Israele, Svizzera, Qatar e Ungheria.

Il Progetto Scuola è un programma educativo e sportivo rivolte alle scuole di ogni ordine e grado che fornisce ad insegnanti e studenti gli strumenti per realizzare un modello d’integrazione attraverso lo sport, il volontariato e il dialogo con le famiglie. Le azioni principali del progetto riguardano: percorsi di formazione per i docenti; attività dirette dei tecnici e rappresentanti di Special Olympics presso le scuole; coinvolgimento nelle attività di volontariato per la realizzazione dell’evento, ed anche ove possibile l’attivazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con gli Istituti scolastici presenti sul territorio secondo la normativa vigente; partecipazione attiva e continuativa alle iniziative territoriali.

L’obiettivo finale è proprio quello di promuovere ed educare alla conoscenza della diversa abilità intellettiva per evidenziarla come risorsa per la società. Ogni scuola può sviluppare il programma secondo le proprie caratteristiche ed adeguare il percorso in base alle proprie esigenze, inserendolo nell’offerta formativa. Special Olympics recepisce a pieno le Linee Guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità – nota del Ministero– in particolare nella realizzazione della dimensione inclusiva della scuola, nella tipologia di lavoro in rete (Team Special Olympics), e nella collaborazione con le famiglie.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere