CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, in Prefettura una task-force contro le truffe finanziarie agli anziani

Cronaca e Attualità

Terni, in Prefettura una task-force contro le truffe finanziarie agli anziani

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Ancora più dialogo e collaborazione tra prefettura, banche e forze dell’ordine per prevenire il fenomeno delle truffe nella provincia di Terni. In tale ottica si è costituito stamani, lunedì, a palazzo Bazzani, presso la prefettura di Terni, il Comitato di coordinamento per la prevenzione delle truffe – in particolare di natura finanziaria – agli anziani e alle persone che ancora non hanno una conoscenza adeguata di elementi di natura finanziaria. Del Comitato, coordinato dalla prefettura stessa, fanno parte – in attuazione di quanto disposto da un protocollo d’intesa nazionale siglato dal ministero dell’Interno e dal presidente dell’Abi – i rappresentanti della Commissione regionale Abi Umbria e delle forze dell’ordine.

Il prefetto, Angela Pagliuca, ha sostenuto la costituzione del comitato in considerazione della sua importanza per rispondere adeguatamente ad una crescente domanda di sicurezza, proveniente essenzialmente dalla popolazione anziana. Il prefetto ha anche sottolineato che “l’impegno e il confronto costante con gli interlocutori istituzionali e le forze di polizia contribuiscono a dare risultati importanti nell’azione di contrasto e prevenzione di fenomeni criminali come frodi finanziarie e informatiche, furti e rapine”. Dello stesso avviso anche il segretario della Commissione regionale Abi Umbria, Luciano Proietti, il quale ha affermato che “la costituzione del suddetto organismo è importante in quanto ci ricorda ancora una volta come sia necessario non ‘abbassare la guardia’ a tutela della sicurezza”.

Nel corso della riunione sono state tracciate le azioni che il Comitato intraprenderà e riguarderanno in particolare: precauzioni specifiche da adottare quando si preleva contante o si fanno operazioni allo sportello; suggerimenti e piccoli accorgimenti per usare in tutta sicurezza internet, mobile banking e sportelli automatici; numeri utili e comportamenti da adottare in caso di frode, furto o smarrimento delle carte di pagamento, ecc.; possibili eventi e incontri di formazione da organizzare a Terni sui temi della sicurezza antifrode e dell’educazione finanziaria. Infine, grazie all’attento monitoraggio e al contributo delle forze dell’ordine e delle banche che operano nella provincia, il Comitato avrà a disposizione una mappa sempre aggiornata di tutti gli eventuali nuovi fattori di rischio che possano tradursi in eventi criminosi e di tutte le buone pratiche da mettere a sistema nel territorio di Terni.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere