CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, da Latini ok ai nuovi assessori e mescola le deleghe

Politica

Terni, da Latini ok ai nuovi assessori e mescola le deleghe

Redazione politica
Condividi
I nuovi assessori
I nuovi assessori

TERNI – Il ballo degli assessori è finito: è arrivata la fumata bianca. “Dopo le elezioni regionali e la nomina della nuova Giunta Tesei – dichiara il sindaco Leonardo Latini – ci siamo presi il tempo necessario per valutare il quadro politico e la situazione anche rispetto ai riflessi locali della vittoria della Lega e della coalizione di centro-destra in Umbria”, dichiara il sindaco Latini. Esce come anticipato Sara Francescangeli, mentre le deleghe dell’assessore sacrificato e dei due che sono stati rimpiazzati perchè eletti in Regione, vale a dire Melasecche ed Alessandrini, sono state divise fra i tre entranti Bordoni, Fabrizi e Scarcia e l’assessore Salvati. Di seguito la nuova composizione della Giunta.

Assetto Ecco il nuovo assetto: il sindaco Leonardo Latini prende rapporti con le multinazionali, rapporti con la Fondazione Carit e gli altri enti di sussidiarietà, sicurezza, sanità; il vice sindaco e assessore Andrea Giuli: cultura, turismo e marketing territoriale, istituto Briccialdi, eventi, iniziative natalizie, città di San Valentino, creatività, identità cittadina, rapporti con i cittadini/urp, informazione e comunicazione; l’ssessore Leonardo Bordoni: urbanistica, edilizia privata, suape, peep, paip, pianificazione strategica, area vasta, viabilità e mobilità; l’assessore Cristiano Ceccotti: welfare, servizi sociali e solidarietà, volontariato, politiche abitative, edilizia residenziale pubblica, politiche per gli anziani, per la famiglia, per la disabilità, per l’immigrazione e l’integrazione, politiche sociali per i quartieri e le periferie urbane, benessere degli animali, borghi e antiche municipalità, rapporti con il consiglio comunale; l’assessore Cinzia Fabrizi: scuola e servizi educativi, università, ricerca e formazione, diritto allo studio; l’assessore Stefano Fatale: sviluppo economico, commercio, artigianato, agricoltura, terziario, rapporti con ordini professionali, fiere, protezione civile; l’assessore Orlando Masselli: bilancio e finanza, patrimonio, fondi e finanziamenti, affari generali, trasparenza, servizi al cittadino, servizi demografici, servizi statistici, aziende partecipate; l’assessore Elena Proietti: sport, politiche per i giovani, pari opportunità, decentramento, politiche europee, cooperazione internazionale, gemellaggi; l’assessore Benedetta Salvati: ambiente, igiene pubblica, verde pubblico, tutela del territorio e del paesaggio, efficientamento energetico, rifiuti, trasporti, lavori pubblici, arredo e decoro urbano, servizi cimiteriali, smart city, agenda urbana e l’assessore Giovanna Scarcia avrà risorse umane e organizzazione, polizia municipale, semplificazione amministrativa, innovazione pa, ict, digitalizzazione.

Competenze “E’ una giunta – dichiara il sindaco Latini – nella quale ritengo siano presenti tutte le competenze per affrontare la complessa attività politico-amministrativa con la stessa professionalità, passione e impegno già dimostrati da tutti coloro che finora hanno dato un importante contributo di governo in questo anno e mezzo e che torno anche in questa occasione a ringraziare. Auspico dunque che la rinnovata Giunta possa contribuire ad aprire una nuova fase nel Governo della città, dopo la prima, quasi interamente dedicata al difficilissimo compito del risanamento e del riassetto dell’Ente”.

Commenti Immediato il commento di Terni Civica: “Auguriamo buon lavoro al nuovo assessore alla Scuola, prof.ssa Fabrizi, scelta dal sindaco tra le professionalità civiche in grado di affrontare al meglio le problematiche di un mondo fondamentale per la crescita culturale della città. Condividiamo con il primo cittadino l’approccio e la relativa scelta di assegnare questa delega ad una persona da sempre impegnata nella scuola ternana e che negli anni si è distinta come dirigente scolastica per competenze e capacità. Come lista civica cittadina abbiamo ragione di sostenere che una buona azione amministrativa, a tutti i livelli, non possa prescindere dal coinvolgere riconosciute professionalità della nostra città , ben oltre gli steccati delle appartenenze partitiche”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere