CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, il sindaco Latini su Ast e riapertura delle aziende: “Ci sia massima sicurezza”

Cronaca e Attualità

Terni, il sindaco Latini su Ast e riapertura delle aziende: “Ci sia massima sicurezza”

Redazione
Condividi
Leonardo Latini
Leonardo Latini (foto Nunzio Foti)

TERNI – “Come sindaco di Terni continuo a monitorare e a interessarmi costantemente, come ho sempre fatto, senza clamori o pubblicità, delle dinamiche del lavoro e dei diversi siti produttivi del nostro comune, soprattutto durante questa emergenza sanitaria”. Lo scrive in una propria nota il sindaco Leonardo Latini in relazione alla possibile riapertura di alcune strutture lavorative dopo Pasqua ed in particolare all’Ast che già lunedì riaprirà i battenti.

Su Ast  “Ribadisco, per quanto mi riguarda, l’alto valore e il significato del lavoro per ciascun essere umano, senza discriminazioni o distinguo di sorta. Lavoro che deve essere svolto sempre nelle massime condizioni di sicurezza. Con riferimento alla maggiore azienda del nostro comprensorio, in queste settimane il mio contatto a livello istituzionale è stato frequente e preoccupato, con l’obiettivo di dare un contributo fattivo, nei limiti delle mie competenze e prerogative di legge”, sottolinea Latini.

Norme Secondo Latini “nel momento in cui le norme nazionali, come interpretate a livello locale dagli organi di rappresentanza territoriale del Governo, consentono la ripresa dell’attività di Ast ho rappresentato in tutte le interlocuzioni l’assoluta necessità che siano rispettate tutte le prescrizioni e che vengano adottate tutte – rimarca –  le misure di controllo e di verifica a salvaguardia della sicurezza e della salute dei lavoratori e delle loro famiglie.Nelle prossime ore, nei prossimi giorni continuerò ad esercitare il mio ruolo che ritengo doveroso porre in essere a tutela dei lavoratori e dei cittadini ternani, della loro salute e del loro futuro”.

Pensiero “Il mio pensiero va, in queste ore, anche ai dipendenti delle varie filiere produttive, ai singoli esercenti, a chi opera nei servizi pubblici, alle forze dell’ordine, ai medici, agli operatori sanitari e a tutti coloro che sono in prima linea contro la diffusione del Covid-19 – sottolinea il sindaco. e per continuare a garantire alla città non solo l’essenziale, ma anche una prospettiva di futuro, con grande sacrificio personale. In questi giorni infatti molti cittadini continuano a prestare la loro opera preziosa nei rispettivi luoghi di lavoro. Il mio auspicio – rimarca – il mio pensiero, ma anche il mio obiettivo per quelle che sono le mie funzioni, è che il lavoro di ciascuno possa svolgersi in sicurezza e che le esigenze produttive tengano sempre conto delle esigenze fondamentali della tutela della salute”.

“Auspico che nella nostra città, da sempre all’avanguardia sul terreno delle garanzie, dei diritti e dei doveri, tutto ciò sia già patrimonio di tutti gli attori imprenditoriali e sociali. Sono sicuro – conclude Latini – che, con spirito di sacrificio e di responsabilità, la nostra comunità saprà affrontare, ciascuno nel proprio ruolo, anche questa ennesima difficoltà che la sorte e la storia ci pongono davanti”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere