sabato 23 Settembre 2023 - 10:40
14.9 C
Rome

Terni, il nuovo consiglio comunale: fuori la Lega, FI al minimo. In tre eletti con meno di 100 voti

Il premio di maggioranza consegnerà al nuovo sindaco Stefano Bandecchi 20 consiglieri su 32. Tanti esordienti, bocciata la giunta Latini

TERNI – Il premio di maggioranza consegnerà al nuovo sindaco Stefano Bandecchi 20 consiglieri su 32. La dimensione del successo di Bandecchi sta nel fatto che restano fuori dal consiglio comunale due liste (Terni Civica e Lega) e che ci sono consiglieri campioni di preferenza che non entreranno in consiglio comunale, per esempio l’ex assessore Fatale resta fuori con 510 voti di preferenza, così come Emidio Gubbiotti del Pd (394) e per un solo voto l’ex assessore alla scuola Cinzia Fabrizi (257).

Il quadro

In compenso una intera lista (Noi con Terni), grazie al premio di maggioranza porta a Palazzo Spada tre consiglieri tutti eletti con meno di 100 voti. Rientrano in consiglio comunale Raffaello Federighi (decaduto all’inizio della sindacatura Latini), l’ex assessore Sara Francescangeli, ripescati entrambi da Alternativa Popolare e Marco Cecconi (già consigliere poi assessore di Fdi prima del rimpasto). Del vecchio consiglio che ha concluso la sindacatura Latini restano solo in 4: tre confermati consiglieri, ovvero Francesco Filipponi (Pd), Claudio Fiorelli (M5S) e Francesco Ferranti (FI, ex presidente) e una che retrocede da assessore a consigliera, ovvero Elena Proietti (FdI). L’ex arbitro è anche la sola esponente della Giunta Latini che rimane a Palazzo Spada,  a parte ovviamente il candidato sconfitto Masselli.

Per la prima volta entra in consiglio comunale due ex giocatori della Ternana, ovvero Marco Schenardi, candidato al ruolo di assessore allo sport e Andrea Colasanti. Ma sono ben 4 i dipendenti della Ternana Calcio in consiglio: Schenardi (attuale tecnico dell’Under 17 delle Fere), Massimo Francucci (medico delle giovanili), Agnese Passoni e Giulia Rosati.

Record per Valdimiro Orsini, consigliere comunale in tre legislature con in quattro gruppi diversi: Pd, Misto/Uniti per Terni-Azione- Terni Masselli Sindaco. Disfatta per il centro sinistra che elegge solo 5 consiglieri su 12 della minoranza, perchè ovviamente i seggi vanno divisi con l’opposizione di destra-centro, a cui ne spettano 7.

Toccherà invece a Francesco Filipponi (Pd), in qualità di mister preferenze dirigere la prima seduta del nuovo consiglio comunale, quella nella quale verrà nominato il nuovo presidente.

Ecco la composizione (a fianco i voti):

Maggioranza (20 seggi + Bandecchi)

Ivano Consalvi 210, Massimo Francucci 180, Alessandra Salinetti 165, Andrea Colasanti 141, Danilo Primieri 139, Mirko Presciuttini 137, Agnese Passoni 124, Massimiliano Marchetti 21, Maria Elena Gambini 120, Giulia Rosati 119

Viviana Altamura 252, Raffaello Federighi 203, Marco Iapadre 187, Sara Francescangeli 160, Guido Verdecchia 150
Claudio Batini 74, Roberta Trippini 68, Ilaria Fortunati 44
Marco Schenardi 128, Michela Bordoni 101

 

Opposizione (12 seggi)

Josè Kenny, candidato sindaco del centro-sinistra, dovrà scegliere quale lista rappresentare in consiglio comunale fra quelle che lo hanno sostenuto ovvero Pd, Lista Kenny Innovare per Terni e Civici Sinistra Verdi Kenny per Terni. Dovrà comunque farlo anche qualora decidesse di rinunciare al seggio (cosa che comunque potrà eventualmente fare solo dopo la prima seduta) perchè la surroga avverrebbe all’interno della lista di elezione.

 

Orlando Masselli (candidato sindaco), Marco Celestino Cecconi 637, Elena Proietti 622, Roberto Pastura 265
 Francesco Maria Ferranti 554
Valdimiro Orsini 303
Francesco Filipponi 934, Maria Grazia Proietti 653, Pierluigi Spinelli 403
Claudio Fiorelli (candidato sindaco)

ND

Josè Maria Kenny (candidato sindaco)
- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]