CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Il gip archivia: lecito l’affidamento lavori per l’acquedotto Terria-Pentima

Economia ed Imprese Cronaca e Attualità Terni

Il gip archivia: lecito l’affidamento lavori per l’acquedotto Terria-Pentima

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – L’acquedotto Terria-Pentima s’ha da fare. Ed è tutto regolare.

La vicenda Archiviata dal gip del tribunale di Terni, Simona Tordelli, su richiesta del pm Pesiri, l’indagine maturata tra il 2016 e il 2017 e condotta anche grazie alla GdF ternana, in merito alle procedure di assegnazione, effettuate dal Servizio idrico integrato della provincia di Terni, della gara per la realizzazione dell’opera da circa 17 miliardi. Affidamento che fu fatto alla società UmbriaDue. L’indagine è scattata a seguito di due differenti esposti, presentati dal Comitato locale contrario all’acquedotto e da alcuni consiglieri comunali e regionali del M5S (De Luca, Braghiroli, Trenta, Pasculli, Carbonari, Liberati). L’ipotesi messa in campo dagli inquirenti era quella di turbata libertà degli incanti e, di conseguenza, furono iscritte nel registro degli indagati 9 persone. Tutti dirigenti e apicali, anche ex, dello stesso Servizio Idrico: Graziano Bernardi, Stefano Puliti, Roberto Piermatti, Stefano Tirinzi, Giorgio Sensini, Gabriella Tassi, Leonardo Mariani, Andrea Pasquali e Paolo Rueca. Tutto archiviato, dunque. Non c’è notizia di reato. E alcuna irregolarità nell’affidamento dei lavori. Tra i legali delle 9 persone archiviate, Emidio Gubbiotti, Folco Trabalza, Emilio Festa e Manlio Morcella.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere