CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, il Duomo cambia parroco dopo 57 anni: insediato don Alessandro Rossini

Cronaca e Attualità Terni

Terni, il Duomo cambia parroco dopo 57 anni: insediato don Alessandro Rossini

Redazione
Condividi

TERNI – Giornata storica quella di oggi alla Cattedrale di Terni perchè dopo ben 57 anni di ininterrotto ministero di Don Carlo Romani, si è insediato un nuovo parroco, don Alessandro Rossini. La Santa Messa di insediamento è stata celebrata dal vescovo diocesano monsignor Giuseppe Piemontese con i sacerdoti della vicaria e altri delle parrocchie dove don Alessandro ha svolto il suo ministero.

Don Alessandro Rossini, ternano 55 anni, laureato in Medicina, ha una lunga esperienza pastorale prima come viceparroco a Santa Maria Regina e a Santa Maria del Rivo in Terni, poi come parroco ad Alviano e a Santa Maria del Carmelo e per aver fondato l’associazione Nuova Vita che si occupa di bambini abbandonati nelle tre case famiglia che si trovano a Terni a cui si dedica da sempre con grande passione ed impegno.

Vescovo Piemontese“Questa celebrazione non riguarda solo don Alessandro – ha detto il vescovo Piemontese -.Egli è circondato dai sacerdoti del Capitolo della Cattedrale, dal co-parroco don Gianni, dal parroco emerito don Carlo, dal vice parroco don Giorgio e da tutti noi. Inoltre ha un senso tutto particolare perché riguarda la Cattedrale e proprio nel giorno della sua dedicazione, la chiesa matrice, madre generatrice di cristiani, e della Chiesa che è in Terni-Narni-Amelia. Simbolo ed espressione della Chiesa, madre e maestra della fede con l’annuncio del Vangelo e la cura dei credenti, chiesa santificatrice del popolo di Dio. Ogni cristiano deve sentirsi a casa, a proprio agio, accolto, perdonato, accompagnato verso Gesù, Maria e i santi. In nessuna chiesa , ma soprattutto nella cattedrale accada di sentirsi respinti, rifiutati, redarguiti. La gentilezza, la cortesia, l’accoglienza, la carità siano i tratti di questo luogo, proposti dalla comunità della cattedrale, dal vescovo all’ultimo fedele”.

Monsignor Carlo Romani resterà comunque in Duomo come parroco emerito e continuerà a prestare servizio presso quella che per quasi 60 anni è stata la sua comunità.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere