CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, il Comitato Santa Maria Maddalena: “Ripresa dei lavori o sarà esposto”

Cronaca e Attualità Terni

Terni, il Comitato Santa Maria Maddalena: “Ripresa dei lavori o sarà esposto”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI– Pochi. O almeno, assai meno dell’ultima mobilitazione. Ma decisi e risoluti nell’andare avanti. La rappresentanza dei residenti del quartiere di Santa Maria Maddalena, che oggi si è ritrovata in presidio davanti a palazzo Spada annuncia la consegna, la prossima settimana di una raccolta firme per intimare la ripresa dei lavori al quartiere e alla bretella: “Se non otterremo alcuna risposta o non partiranno i lavori, presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica”, dice il portavoce Stefano Romani.

Tre punti chiave. Sul piatto la situazione ormai decennale del quartiere, con i lavori fermi dopo il fallimento di due ditte e diverse utenze ancora senza l’urbanizzazione primaria ma anche i lavori della bretella di via 8 marzo,  cominciati nel 2015 e fermati dopo 9 mesi al 65% dell’avanzamento per morosità da parte del Comune nei confronti della ditta: “Vorremmo sapere – dicono – che fine hanno fatto i 3 milioni di euro di mutuo con la cassa depositi e prestiti”. Nè è servito l’accordo con una nuova ditta consociata con la precedente, che ha ricevuto il ‘no’ ad una variazione nei lavori ed è finita in contenzioso col Comune.

Leggi anche: Santa Maria Maddalena, l’eterna incompiuta

A questo si è aggiunta la situazione di via Villa Fongoli (che vedete qui sotto): “Anche loro hanno grandi problemi quando piove, con una strada sterrata che si riempe di fango e in più, dato che non è stato realizzato il ponte che avrebbe consentito la realizzazione degli allacci di acqua e gas in attesa del completamento della bretella, sono ancora costretti agli allacci di cantiere”, spiegano.

Ecco dunque, la petizione: “Il Comune ci aveva detto che ieri sarebbe stata firmata la nuova convenzione con la quale le ditte sarebbero state obbligate a concludere i lavori. Ciò non è avvenuto, quindi stiamo raccogliendo le firme per chiedere la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria, la ripresa dei lavori alla bretella, la realizzazione di un’area verde e l’aumento dei posti auto, la cui necessità è stata manifestata anche dal direttore dei lavori. Ora basta incontri, siamo stati presi in giro”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere