CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, il Bianchina cambia gestore dopo 22 anni. Il Campomaggio: “Faremo ricorso”

Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, il Bianchina cambia gestore dopo 22 anni. Il Campomaggio: “Faremo ricorso”

Redazione
Condividi

TERNI – Esplode la polemica a Campomaggio dopo che l’associazione sportiva locale ha perso la gestione del campo sportivo Diego Bianchina. Dopo 22 anni quello che era diventato un punto di riferimento per il quartiere passa al Csi, che ha vinto il bando per la gestione indetto dal Comune, per soli tre punti. Esplode la rabbia del presidente Federico Capitanucci, che proprio oggi ha avviato l’iter per il ricorso

“Ci sentiamo defraudati – spiega – perchè è vero che il campo è comunale, ma noi lo abbiamo risistemato, noi abbiamo costruito gli spogliatoi ed è incredibile che non si sia tenuto conto di tutto questo. Il quartiere perde un punto di riferimento, ma soprattutto adesso vengono rimesse in discussione anche le attività giovanili e non solo”. Già, perchè non è solo il Bianchina ad aver cambiato gestore, ma anche l’annesso bar con circolo Arci: “Hanno tolto il campo a due squadre di e ragazzi che disputavano il campionato Uisp  e a tutto il settore giovanile e il punto di ritrovo a tanti anziani del quartiere che non avevano altro.  La nostra Asd è sempre stata un circolo ricreativo, adesso invece lo si è fatto passare come un progetto soltanto sportivo. C’è qualcosa che non quadra, in questa vittoria per soli tre punti: andremo sino in fondo”.

Giovanili. Non solo il campionato Uisp: perdono il campo anche tutte le squadre giovanili del Campomaggio Collescipoli: “Si allenava lì tutto il settore giovanile dal 2008 al 2013. Ora non sappiamo cosa ne sarà e dove andremo. Ma tutto il quartiere si sta ribellando a questa decisione”, dice Marco Pizzoferrato, direttore sportivo del Campomaggio Collescipoli.

Un bando, fra l’altro, al quale, proprio per la particolarità dell’impianto, da sempre fulcro delle attività del quartiere, nessuna altra realtà a parte il Campomaggio gestore uscente e il Csi avevano preso parte.

Primi calci. Una vicenda, questa, che mette in seria discussione molte cose. Il Campomaggio dovrà trovare infatti l’accordo col Csi per allenarsi e giocare, mentre dopo 22 anni sarà costretto a traslocare il Torneo Primi Calci Terni, che da sempre richiama società da tutta Italia, anche professionistiche, generando anche un indotto turistico. Al Bianchina il torneo è nato e da sempre vi si svolgono la gran parte delle partite e la finale. Ora tutto torna in discussione, anche se il responsabile del torneo Roberto Coata sottolinea: “Spiace soprattutto per il quartiere e per chi si era impegnato per il campo e per il bar. Noi andremo avanti, ma certo il torneo era molto legato a questa zona. Non è facile reperire altri campi, ma andremo avanti, anche perchè avremo quest’anno anche società straniere che parteciperanno per la prima volta”.