CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, i residenti del centro e la movida: nuovi orari scattati, ma nessuno controlla

Cronaca e Attualità Terni

Terni, i residenti del centro e la movida: nuovi orari scattati, ma nessuno controlla

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – L’associazione di residenti “Vivere il centro storico”, per bocca del suo presidente Marcello Giovannetti, non molla la presa e, sotto Natale, torna alla carica su orari e tavolini della movida ternana.

“Il primo dicembre scorso – scrive Giovannetti – sono entrati in vigore i nuovi orari invernali delle occupazioni di suolo pubblico, con tavoli, sedie, gazebo,  cosi come previsto dalla delibera della giunta comunale numero 366 del 6 novembre 2013. Tale delibera consente l’occupazione del suolo pubblico, con tavoli, sedie, gazebo, all’esterno degli esercizi abilitati alla somministrazione di alimenti e bevande, anche private, con i seguenti orari: dal primo dicembre al 31 marzo, escluso il lunedì; martedì, mercoledì e giovedì dalle 7 alle 23; venerdi, sabato e domenica dalle 7 alle 24, concedendo ulteriori 15 minuti per lo sgombero totale. Purtroppo, dobbiamo constatare che tali orari non vengono minimamente rispettati (da una gran parte dei gestori), anzi, si continua indifferentemente con l’orario “estivo” che va ben oltre le 2 di notte.
Sembra quasi che una grave forma di amnesia virale abbia colpito i gestori dei locali, facendo perdere loro la memoria, tanto più che gli orari di occupazione sono ben riportati sulla concessione rilasciata dal Comune. Ma la cosa “incredibile” è che tale epidemia ha colpito anche la Polizia Municipale che, nonostante i meticolosi controlli effettuati, in questi ultimi giorni, non si è accorta che gli orari dell’occupazione di suolo pubblico sono cambiati e di conseguenza i tavoli, anche nelle notti di venerdì e sabato scorsi, sono rimasti fuori fin oltre le 2 di notte quando dovevano essere ritirati alle 24,15 massimo. Per quanto ci riguarda, noi continuiamo a sostenere con forza che i controlli sono alquanto sporadici, se non inesistenti; naturalmente noi ci riferiamo esclusivamente al centro storico, in particolare nella zona della movida. Non vogliamo essere creduti sulla parola, per questo invitiamo chi di dovere a visionare i filmati delle telecamere installate, con tanta enfasi, in piazza dell’Olmo e nelle altre zone “calde” della movida ternana per verificare se quanto affermiamo corrisponde, o meno, a verità”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere