sabato 29 Gennaio 2022 - 07:29
-0.7 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Terni, i docenti del Briccialdi scrivono: aiutateci a salvare la nostra attività nell’istituto

Lettera aperta alla stampa locale del Consiglio accademico del l'istituzione musicale ternana: dobbiamo salvaguardare docenza e produzione,mihi di dovere scelga presto e bene

TERNI – I docenti del Consiglio accademico dell’Istituto superiore studi musicali Briccialdi, i professori Benevelli, Catalucci, Ciofini, Gatti, Maestri, Paparelli, Venturi, scrivono a lanotiziaquotidiana.it questa sorta di comunicato-lettera aperta che volentieri pubblichiamo integralmente:

“Il Consiglio accademico dell’Issm Briccialdi, organismo di governo didattico dell’Istituzione, chiede il supporto della stampa, che da sempre ci segue con attenzione e puntualità, alla massima diffusione delle iniziative didattiche e concertistiche che a breve saranno riavviate. L’invito viene rivolto in primis a supporto della campagna di iscrizioni ai nostri corsi Afam, che stanno nonostante tutto procedendo regolarmente.
Per lo sciagurato ritardo nell’applicazione completa della legge 508/99, l’Istituto è sostanzialmente oggi diviso in due: una parte a pieno titolo dentro il comparto dell’Afam italiana (ed è, ovviamente, la parte della didattica e della produzione del “conservatorio”, affidata ai docenti), l’altra, quella amministrativa, ancora in parte legata al vecchio ente gestore, il Comune di Terni, e, come purtroppo noto, a problematiche e difficoltà non esenti da qualche polemica.
Oggi noi docenti, pur totalmente solidali con i “colleghi” degli uffici, scriviamo per difendere e salvaguardare lo specifico del lavoro di un’Istituzione come la nostra, da molti considerata tra le migliori dell’intero Paese, ovvero la didattica, la ricerca e la produzione, che rischiano di essere messe in secondo piano e forse anche in pericolo da questioni e problematiche di cui noi (e con noi i nostri allievi e le loro famiglie) raccogliamo solo gli immancabili frutti negativi.
Qui di seguito un elenco delle prossime iniziative, molte frutto di importanti reti e collaborazioni, a cui chiediamo di dare il risalto necessario a presentare il vero volto del Briccialdi che è, da sempre, quello di un’istituzione vitale, profondamente integrata nel tessuto culturale della città e che ha ben dimostrato di essere pronta a collaborare con l’amministrazione comunale in primis e con tutti gli altri Enti ed Istituzioni ternani e non solo. Ad altri il compito di risolvere, possibilmente presto ma soprattutto bene, i nodi che stanno tenendo in “ostaggio” da troppo tempo il nostro lavoro:

− ISCRIZIONI CORSI AFAM (Biennio e Triennio): si ricevono le domande fino al prossimo 5 settembre a tutti i corsi in discipline musicali, indirizzo interpretativo-compositivo. Gli esami di ammissione si terranno dopo il 12 settembre. Per informazioni e elenco completo info@briccialditerni.it / www.briccialditerni.it
− LABORATORIO DI MUSICA ANTICA VOCALE E STRUMENTALE A COLLESCIPOLI: dal 31 agosto al 3 settembre, torna per il secondo anno nella preziosa cornice del borgo umbro, in collaborazione con il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza. Prove aperte e concerto finale il 3 settembre.
− CONCERTI IN DECENTRAMENTO DELLA BRICCIALDI BIG BAND e dell’ENSEMBLE DI SAXOFONI: una piccola vera tournée che toccherà alcune delle cittadine del territorio ternano e limitrofo (il 9 settembre a Collevecchio, il 16 settembre a Sangemini, il 18 settembre a Calvi dell’Umbria).
− CONCERTI FINALI DEL PROGETTO OPERA PRIMA: progetto inaugurato nello scorso luglio che vede la collaborazione delle istituzioni Afam umbre in occasione della mostra diffusa nei musei del circuito “Terre e Musei dell’Umbria”. Gli appuntamenti di settembre, tutti alle 18, sono: Sphere (audio-video performance di Massimiliano Annibali e Gabriele Petrillo: il 3 nel Complesso museale “San Francesco” di Montefalco e il 17 al Museo-Pinacoteca “E. Rosa” di Amelia), il Duo di chitarre flamenche Principato-Liti (l’11 ai Musei civici di Bevagna), le flautiste Giulia Bitraj e Chiara Dragoni accompagnate dalla pianista Ludovica Corona (il 18 a Spello nella Chiesa di S. Andrea, con musiche di Doppler, Mozart, Blavet).
− MASTER-CLASS 2016-2017: per la prima volta il Briccialdi propone un’intera stagione di master-class, organizzata con il contributo della Fondazione Carit, che si snoderà da settembre 2016 a febbraio 2017, proponendo un’offerta didattica di grandissima varietà e livello. Dalla voce di Luciana Serra, grandissima didatta oltre che cantante di chiara fama, alle prime parti dell’Orchestra nazionale di Santa Cecilia (Andrea Oliva, flauto; Stefano Novelli, clarinetto; Andrea Santarsiere, percussioni) e di quella dell’Opera di Roma (Luca Vignali, oboe), passando per il grandissimo Malcolm Bilson (fortepiano), per i colleghi delle istituzioni Afam europee partner del Briccialdi in Erasmus (Marc Teicholz, chitarra e Istvan Baràth, tromba) fino a Mario Marzi (saxofono), Matteo Cicchitti (violone), Jerome Rose (pianoforte)”

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Andrea Giuli
Redattore

More articles

1 commento

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi