CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, genitori e Cosec: “Silenzio su Borgo Trebisonda, ora le vie legali”

Cronaca e Attualità Terni

Terni, genitori e Cosec: “Silenzio su Borgo Trebisonda, ora le vie legali”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Un cuore disegnato a fianco della porta chiusa: “Ciao”. I bambini che hanno frequentato la scuola dell’infanzia Borgo Trebisonda di Borgo Bovio l’hanno lasciato lì, quasi a salutare quel plesso che li ha ospitati e che  il comune ha deciso di chiudere. Oggi pomeriggio, insieme al Cosec (Comitato Servizi Educativi), alcuni (pochi, per la verità) genitori si sono ritrovati in via Cadore per gridare forte il loro no a questa situazione.

Richieste nette. “Chiediamo che ai bambini dell’ultimo anno sia consentito di iscriversi, così da garantire la continuità didattica – dicono – che sia garantita la compresenza degli insegnanti, visto che abbiamo alcune situazioni di 104 abbastanza gravi ed inoltre che ci diano nuovamente risposte, certezze che non ci sono state date. Si sono soltanto limitati a darci una lettera per sollecitare l’iscrizione alla statale Oberdan. Vorremmo vivamente che questo asilo non chiuda, anche perchè le differenze nell’insegnamento sono tantissime”.

Avanti tutta. Il Cosec, dal canto suo, non si ferma: “Visto che non abbiamo risposte, insieme con i genitori, andremo per le vie legali, è inammissibile che il Comune non risponda.”

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere