CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, gara verde pubblico: “Asse Pd-Fi contro i lavoratori”

Terni Politica Extra

Terni, gara verde pubblico: “Asse Pd-Fi contro i lavoratori”

Andrea Giuli
Condividi

Il consigliere comunale M5S, Thomas De Luca (a sinistra)

TERNI – Ancora dolori e incertezze, a quanto sembra, per la nuova gara pubblica per la gestione del verde pubblico che, dopo le vicende giudiziarie della cosiddetta ‘Operazione Spada’ ancora in corso, vede, per esempio, alcune cooperative di tipo B e 25 lavoratori senza commesse e, dunque, senza lavoro. La giunta comunale ha deliberato per il nuovo bando, ma pare proprio che qualcosa non quadri.

M5S La vicenda e stato oggetto di discussione nell’ultimo consiglio comunale, ma senza particolare successo. Il problema viene sollevato dal consigliere pentastellato , De Luca: “Il Partito Democratico ha bocciato la richiesta del M5S di approvare subito l’atto del consigliere Piccinini (PD), volto ad espletare con immediatezza la gara europea del verde. La maggioranza ha deciso, infatti, con il voto favorevole di Forza Italia di rinviare in commissione la mozione mettendo una pietra tombale sulla questione. La discussione non potrà essere ripresa prima di aprile a causa degli improrogabili impegni di bilancio, termine ultimo 31 marzo. Molti gli interventi dei giorni scorsi per denunciare la situazione dei lavoratori riguardante gli appalti del verde pubblico, ma alla prova dei fatti c’è stato il passo indietro. Parole inaccettabili quelle del dirigente di settore che ha affermato di non poter predisporre la gara europea a causa della mancata copertura di bilancio. La giunta avrebbe infatti deciso di stanziare una cifra inferiore. Chiaro che gli avvenimenti autunnali non hanno insegnato nulla. L’emendamento M5S chiedeva clausole di salvaguardia per i lavoratori all’interno del bando, in grado di garantire una soglia minima di ore e salario nonché l’immediata variazione in bilancio a copertura della gara europea. Il tempo è galantuomo. Il M5S porterà la questione all’interno della discussione del bilancio e qualora questa richiesta non dovesse essere accolta saremo pronti ad altre eclatanti iniziative”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere