CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, follia a San Giovanni: calci e pugni ad una donna, poi scappano

Cronaca e Attualità Terni

Terni, follia a San Giovanni: calci e pugni ad una donna, poi scappano

Emanuele Lombardini
Condividi

Una volante della Polizia in azione

TERNI – Una vera e propria follia quanto avvenuto a Terni, nel quartiere di San Giovanni, in via Liutprando. Una donna di 51 anni è stata infatti aggredita in strada, di sera, da due uomini, che poi sono scappati. Le dinamiche scatenanti dell’aggressione non sono ancora ben chiare, ma resta ovviamente la gravità del fatto e cioè che la donna, picchiata, è stata costretta a ricorrere alle cure Pronto Soccorso, riportando un trauma cranico, la sospetta frattura di due costole e contusioni su tutto il corpo, con una prognosi di 15 giorni.

Di certo c’è che la donna era uscita dalla sua abitazione, dove vive con i figli per portare a spasso il cane. Proprio l’animale potrebbe essere stata la causa scatenante dell’aggressione, forse il suo abbaiare, forse anche qualche parola poco carina dei due nei confronti dell’animale che potrebbe aver scatenato la reazione della padrona. Dalle parole gli uomini sarebbero passati in breve alle mani: la donna è stata raggiunta e picchiata con calci e pugni e spinta contro un palo della luce, dove ha sbattuto la testa. La donna avrebbe provato a difendersi, ma è stata di nuovo presa a calci ed è caduta a terra. I due aggressori in quel momento sono scappati. A chiamare la polizia sarebbero state alcune persone allertate dalle grida della donna.

La Polizia sta tuttora indagando, cercando di trovare spunti anche da alcune foto segnaletiche ma il buio non avrebbe aiutato il riconoscimento da parte della donna. Secondo quanto emerge potrebbe comunque trattarsi di soggetti già noti alle forze dell’ordine.

Solidarietà dal Pd. Il circolo Pd San  Giovanni Cospea ha diffuso una nota di solidarietà: “L’aggressione della nostra concittadina nel quartiere di San Giovanni, oltre alle espressioni di solidarietà alle quali ci uniamo, impone un impegno concreto per garantire la sicurezza tramite maggiori controlli, l’installazione di telecamere e di sistemi adeguati di illuminazione, che consentano di estendere alcuni positivi risultati ottenuti, a tutti i quartieri della città. Nel contempo, intensificheremo la nostra azione nei confronti dell’Amministrazione Comunale e dell’Ater per sollecitare la soluzione dei problemi del quartiere San Giovanni, con particolare riferimento alla riqualificazione complessiva, alle manutenzioni, alla cura del verde e alla pulizia”.

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere