CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Fipe: “Arginare crisi”. Revocato blocco del traffico il 19 e 20 dicembre

Economia ed Imprese Terni

Terni, Fipe: “Arginare crisi”. Revocato blocco del traffico il 19 e 20 dicembre

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Traffico  e commercio in centro. Tema sempre caldo, soprattutto sotto le feste di Natale e così stamattina la Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) della Confcommercio, con in testa il presidente Mirko Zitti ha incontrato l’assessore al commercio del Comune di Terni Vittorio Piacenti D’Ubaldi.

Summit Una riunione d’urgenza, visti i tanti problemi sul tavolo, in particolare per il fatto che l’ordinanza con cui si revoca il blocco del traffico in centro era stata sì effettivamente deliberata, ma per la giornata del 27 dicembre e non invece per il 19 e 20, come invece ha chiesto la Fipe, al fine di favorire l’accesso ai negozi del centro per le festività. Richiesta che è stata ribadita con forza al termine di una riunione che ha messo sul tavolo alcune emergenze importanti, relative all’impatto delle normative comunali sull’attività d’impresa, specialmente nel centro storico e alla quale il sindaco ha dato corso con una ordinanza che non è ancora stata diffusa ma che di fatto accoglie quanto proposto nell’incontro.

Richieste In particolare, quelle rivolte ai pubblici esercizi per occupazione del suolo pubblico con tavoli e sedie (dehors), sugli orari di diffusione sonora,sui controlli, e sulla costituzione di  un tavolo permanente di confronto. Fipe Confcommercio Terni, nel corso dell’incontro, ha presentato all’assessore una serie di richieste per scongiurare i fenomeni di chiusura degli esercizi, desertificazione del centro, abbassamento dei livelli di sicurezza, decoro e qualità urbana a Terni.

Il periodo Su tutte, la Fipe si è fatta portavoce verso l’amministrazione comunale del malumore degli imprenditori, che stanno registrando un impatto fortemente negativo sugli incassi del periodo natalizio a causa dei blocchi alla circolazione: “L’impatto negativo – spiegano – è aggravato dal fatto che la nuova normativa, che per la prima volta quest’anno incide sul periodo natalizio, è particolarmente complessa, e non appare sufficientemente conosciuta dai cittadini”

 

Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1