CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Filipponi nuovo capogruppo Pd. ‘Match’ sulle dimissioni del sindaco

Terni Politica

Terni, Filipponi nuovo capogruppo Pd. ‘Match’ sulle dimissioni del sindaco

Andrea Giuli
Condividi

A.G.

TERNI – Una riunione di gruppo, quello del Pd, convocata nella serata di giovedì dalla neosegretaria comunale Sara Giovannelli, e che, tutto sommato, sarebbe filata via piuttosto liscia, tenendo conto della situazione certo non esattamente tranquilla a palazzo Spada.

Nuovo capogruppo Pd L’incontro doveva sortire fondamentalmente, come chiesto con forza dalla stessa Giovannelli, il nome del nuovo capogruppo consiliare del Pd, dopo le dimissioni di Andrea Cavicchioli delle ore scorse. Missione compiuta: il nuovo capogruppo del Pd in consiglio comunale è stato designato nel consigliere Francesco Filipponi, trentenne assai vicino al vicepresidente della giunta regionale, Paparelli e schieratosi, durante la fase congressuale cittadina, con il cosiddetto “correntone” che ha poi portato all’elezione della segretaria Giovannelli. 

Match Bartolini-sindaco Di fatto, l’individuazione di Filipponi sarebbe avvenuta senza particolari traumi, dopo che i vari Pennoni, Orsini e Narciso hanno “schivato” per diversi motivi la “patata bollente”. A quanto pare, il solo consigliere Renato Bartolini non avrebbe avallato la designazione di Filipponi, anche perché poco prima, durante la stessa riunione, aveva espressamente richiesto al sindaco di togliere il disturbo dalla poltrona di palazzo Spada, ricevendo, di contro, un “cordiale” invito da parte di Di Girolamo a recarsi altrove. Eufemisticamente, diciamo. O meglio, il primo cittadino avrebbe ribadito di non valutare nulla del genere prima del definitivo pronunciamento della Corte dei conti sul ricorso del Comune in merito al piano di predissesto già bocciato. Più di una volta, pubblicamente e solennemente, Di Girolamo aveva annunciato di rimettere il suo mandato all’assemblea civica solo,dopo la conclusione dell’Inter di predissesto. Una “remissione” tutta da interpretare nei suoi reali modi ed effetti, in realtà.

Punti caldi svicolati Da quanto risulta, almeno durante l’incontro ufficiale, non una parola del sindaco sulla questione spinosa del fondo di rotazione da presentare con un nuovo piano di riequilibrio, nè, tantomeno, sul fantomatico rimpasto-allargamento della giunta comunale che alcuni consiglieri bofonchianti di maggioranza vanno agitando come condizione “sine qua non” per arrivare, tra mille ostacoli ma senza particolari scossoni, a fine consiliatura (primavera 2019).

Consiglio caldo Venerdì pomeriggio, la designazione di Filipponi a nuovo capogruppo democratico verrà formalizzata nel corso di una seduta del consiglio comunale in gran parte incentrata, per richiesta delle opposizioni, sulla questione calda del predissesto. Una seduta che si annuncia rovente. L’ennesima.

Il Pd Gli arrivi e le partenze nel gruppo consiliare del Pd vengono salutate, diciamo così, dalla segreteria comunale del Pd ternano, con una nota a firma del nuovo responsabile della comunicazione, Agnetti: “La segreteria del PD di Terni saluta con favore e piena soddisfazione la scelta del gruppo consiliare al comune di Terni verso il giovane consigliere Francesco Filipponi. Tale scelta, nella piena autonomia del gruppo è coerente con le profonde opzioni di reale rinnovamento operate dal nuovo gruppo dirigente e sono apprezzabilissimi i tempi rapidi, in un quadro non facile, con cui si è operato. Parimenti, pur non avendo condiviso modalità e tempi della scelta di Cavicchioli, con tale azione si è coerenti con un auspicio anche da egli formulato, ovvero di “far crescere un gruppo dirigente giovane” e si coglie l’occasione per ringraziarlo, formulando i più vividi auguri per il ritorno ai pieni interessi professionali”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere