CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, la fiera di San Matteo viene anticipata e in funzione anti-traffico

Cronaca e Attualità Terni

Terni, la fiera di San Matteo viene anticipata e in funzione anti-traffico

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Piccolo, ma sostanziale cambio, quest’anno, per la tradizionale fiera di San Matteo, nella zona di Campitello.

Anticipo Nei giorni scorsi, infatti, la giunta comunale ternana ha deliberato di anticipare lo svolgimento della fiera dal giorno consueto, il 25 settembre, al giorno precedente, domenica 24, sempre in via del Centenario. Una scelta non solo dovuta alla coincidenza festiva del 24 settembre, ma, soprattutto, in chiave anti-traffico. In poche parole, meglio la domenica che intasare, in un giorno lavorativo, un’arteria fondamentale e trafficata come via del Centenario e come già avvenuto.

Operatori quasi al completo La decisione è spiegata dalla stessa amministrazione comunale: “Quest’anno la Fiera di San Matteo, così come deciso dalla giunta comunale, non si terrà più nel giorno della ricorrenza del 25 settembre, ma il giorno precedente e quindi domenica 24 settembre sempre nell’area di Via del Centenario. Lo comunica l’ufficio commercio del Comune di Terni. La decisione è stata presa con l’obiettivo di evitare i problemi di viabilità e di traffico che si sono registrati in passato, quando la data di ricorrenza coincideva con un giorno feriale. Anche il nuovo regolamento comunale, approvato lo scorso 8 settembre, prevede che sempre ed in ogni caso lo svolgimento di tutte le tradizionali fiere cittadine dovrà svolgersi in coincidenza con un giorno festivo.
Per quel che riguarda la prossima fiera di San Matteo, come nelle precedenti edizioni, è previsto un considerevole afflusso di operatori.

I posti Sono infatti già 178 su 200 i posti assegnati, alcuni dei quali riservati ad artigiani, produttori agricoli e categorie protette. Sono infine già state previste specifiche misure di sicurezza e di incolumità, tra le quali specifici servizi antincendio del Comando dei Vigili del fuoco, in coincidenza con gli orari di maggior afflusso di pubblico e la presenza di un’ambulanza della Croce Rossa Italiana, con personale abilitato all’utilizzo di defibrillatore”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere